News

Una cascata di étoiles internazionali dietro il sipario della Rassegna Tersicore di Roma

Si inaugurerà il 3 dicembre a Roma, presso l’Auditorium Conciliazione, la decima edizione della Rassegna Tersicore, con la direzione artistica di Daniele Cipriani e con il sostegno della Fondazione Roma-Arte-Musei.

La rassegna, che trae il suo nome dall’immortale musa della danza, porterà sulle scene romane molti interpreti internazionali, fra cui spicca in modo particolare il nome della ballerina russa Svetlana Zakharova, étoile del Bolshoi di Mosca e del Teatro alla Scala di Milano.

Ad inaugurare l’importante kermesse il 3 dicembre sarà il Royal New Zealand Ballet, la più importante compagnia di danza neozelandese, per la prima volta a Roma. Francesco Ventriglia, dal 2014 direttore della compagnia, conferma il suo impegno nell’arricchire il vasto repertorio della formazione con lavori sempre nuovi e capaci di spaziare fra temi e atmosfere coreografiche diverse. A Roma il Royal New Zealand Ballet si presenterà con uno spettacolo dal titolo emblematico, A Passing Cloud, derivato dal nome della Nuova Zelanda in lingua maori, che farà conoscere al pubblico i coreografi neozelandesi Andrew Simmons e Neil Ieremia. Accanto a questi non mancheranno anche lavori di coreografi già affermati e conosciuti sulle scene internazionali quali il venezuelano Javier de Frutos, che proporrà Anatomy of a Passing Cloud, un omaggio alla Nuova Zelanda, e il greco Andonis Foniadakis, che presenterà un lavoro sulle musiche della Passione secondo Matteo di Johann Sebastian Bach.

Attesissimo è il ritorno sulle scene romane dell’étoile Svetlana Zakharova, il 21 e 22 dicembre. Accompagnata dal marito, il violinista Vadim Repin, e dall’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, formazione fondata nel 2004 da Riccardo Muti, la danzatrice si esibirà in uno spettacolo intitolato Pas de Deux for fingers and toes e sarà affiancata anche da altri noti protagonisti della scena russa quali Vjaceslav Lopatin, Mikhail Lobukhin, Vladimir Varnava e Dmitrij Zagrebin.

Il 23 e 24 gennaio sarà la volta di un gala della serie Les étoiles, che annovera nel cast danzatori provenienti da tutti i maggiori teatri europei. Tra di loro Marianela Nuñez e Thiago Soares (Royal Ballet di Londra), Lucia Lacarra e Marlon Dino (Teatro dell’Opera di Monaco di Baviera), Iana Salenko e Marian Walter (Teatro dell’Opera di Berlino). Il programma sarà, come di consuetudine, un susseguirsi di coreografie ricche di virtuosismi, tratte principalmente dal repertorio classico.

La Rassegna Tersicore si chiuderà l’8 e il 9 marzo con Voces Suite Flamenca, che, attraverso le coreografie dell’andalusa Sara Baras, racconterà al pubblico la storia del flamenco, rendendo nello stesso tempo omaggio ai suoi grandi interpreti del passato.

Oggi è il 22 Ottobre 2020

Archivio