Musical Rubriche

Il “Grazie” del Teatro Brancaccio al suo pubblico in un video: questo teatro è la vostra casa

Anche il Teatro Brancaccio vuole essere vicino al suo pubblico, e lo fa ripercorrendo le sue 8 stagioni teatrali. Resistiamo insieme, gli uomini hanno bisogno di bellezza per non cadere nella disperazione.

Gentile pubblico, grazie!
Per la vostra vicinanza testimoniata da numerosi messaggi di solidarietà.
Lo staff del teatro e delle produzioni, tutti gli attori, ballerini, musicisti, tecnici e  coloro che compongono l’indotto del teatro, Vi augurano di superare questo clima fantascientifico e tornare a vivere le emozioni del teatro.
Il vostro affetto ricompensa il duro lavoro di queste otto meravigliose stagioni teatrali che ho avuto l’onore di dirigere con il mio team: insieme abbiamo creato un nuovo polo del Musical che ha generato spettacoli di successo e offerto lavoro a centinaia di persone, valorizzando le competenze di tutti e generando un indotto importante. Oggi siamo a casa, ma non siamo fermi. Continuiamo a progettare i sogni che saranno gli spettacoli del domani.
Oggi, come accadde nel 2014, questo teatro vive un momento di grave crisi. All’epoca ne uscimmo diventando  produttori: nacque così il primo grande Musical, tutto italiano:
“Rapunzel – il musical” – diretto da Maurizio Colombi e con una grande Lorella Cuccarini.
Fu l’inizio di una incredibile corsa sostenuta da migliaia di spettatori in tutta Italia.
Quante emozioni!
Da quel momento ad oggi abbiamo realizzato ben 10 spettacoli: SisterAct, E…se  il tempo fosse un gambero?, Peter Pan – il musical, L’ultima strega, La regina di ghiaccio, Aggiungi un posto a tavola, Shakespeare in Love,
Aladin – il musical geniale, La piccola bottega degli orrori.
Una corsa a perdifiato per mantenere in vita questa realtà, tanto valida quanto fragile.
Adesso questa chiusura forzata evidenzia, in tutta la sua crudezza, la nostra fragilità.
Non abbiamo né la stampella dei fondi pubblici  né sponsor a tutela della cultura ma faremo del nostro meglio per riaprire e ritrovarVi.
La vostra voce è importante, abbiamo bisogno di sentire la vostra energia positiva e il vostro calore; il teatro e il suo pubblico sono intimamente correlati: siamo un’unica cosa.
Tutti insieme ce la faremo!

Il Direttore Alessandro Longobardi

Oggi è il 25 Ottobre 2020

Archivio