News

Da Padova a Rai Uno: Davide Alphandery vince “Prodigi”. La danza ancora protagonista in TV

14 anni e la testa piena di sogni belli. Davide Alphandery giovanissimo danzatore padovano di belle speranze, vince PRODIGI, il programma di RAI UNO andato in onda ieri sera con grande seguito. E non solo Davide consegue il primo posto nella categoria danza, ma si porta a casa anche il premio assoluto in quanto vincitore della trasmissione.

La danza quindi è ancora protagonista in TV, e in particolare la danza classica si fa strada sulle reti generaliste dopo il programma di Roberto Bolle e l’ormai lontana memoria di quelle Maratone d’estate firmate dalla compianta Vittoria Ottolenghi.

“La partecipazione al programma è stata una delle esperienze più belle della mia intera vita. Ottima organizzazione e uno staff eccellente che mi ha fatto sentire a casa sin dall’inizio. Non mi aspettavo nulla di ciò che è accaduto: pensavo solo di ballare e fare del mio meglio. Quando mi hanno comunicato che avevo vinto la mia categoria ero già al settimo cielo. Quando poi è stato annunciato che avevo vinto l’intero programma ho letteralmente toccato il cielo con un dito. Ora si torna alla sbarra: ho sempre studiato con dedizione e abnegazione ma la vittoria del programma mi ha dato una spinta in più e d’ora in avanti mi impegnerò col solo fine di raggiungere il risultato. Il mio sogno? Danzare in una grande compagnia all’estero. Magari a San Francisco”.

Davide nasce a Padova e inizia a studiare danza nel 2012. La sua insegnante Debora Ferrato, Direttrice della scuola di danza STEP ACCADEMIA di Padova – scuola che si distingue per qualità di lavoro ed eccellenza- così racconta i suoi inizi: “Davide ha iniziato a studiare quasi per gioco: sua sorella frequentava la mia scuola di danza e spesso lui l’accompagnava. Vedevo che non stava mai fermo e che continuava ad arrampicarsi ovunque e così lo invitai a provare una lezione di danza moderna. Il gioco è diventato impegno quotidiano e dalla scuola non è più uscito”.

Ma com’è nata la partecipazione a Prodigi?

“Abbiamo partecipato al provino di Bari dato che ci trovavamo lì per motivi di studio. Ad agosto ci han chiamato per dirci che Davide aveva passato la prima selezione e subito dopo abbiamo partecipato al call back di Roma. Trascorsi tre giorni abbiamo ricevuto la telefonata in cui ci si diceva che Davide avrebbe partecipato al programma in quanto selezionato tra i tre talenti della danza classica. Seguo Davide sin da quando era bambino e lo sto preparando al meglio delle mie possibilità affinché possa affrontare, preparato, questo mestiere. Indiscutibilmente è un grande talento e son stata felicissima del risultato. Non mi aspettavo la vittoria del programma. Ciò che mi ha colpito è che il giorno dopo Davide era alla sbarra pronto a studiare. Ѐ bello constatare come abbia vissuto questa meravigliosa esperienza: un bellissimo inizio che gli ha regalato linfa e determinazione, pronto a lavorare sempre di più per realizzare i suoi sogni”.

Così parla Debora Ferrato, insegnante eccellente e Direttrice attenta alla crescita dei suoi allievi. Parole da cui traspare tutto l’orgoglio di una maestra che si dedica ai suoi ragazzi con la mente e il cuore e che forse, tra le pieghe di una vita piena di orgoglio e soddisfazione, sogna con loro un futuro pieno di danza.

Oggi è il 9 Dicembre 2019

Archivio

X