Danza perchè Rubriche

La danza di Andrea: “espressione di libertà”

Cari Navigatori della danza, bentornati al nostro Danzaperché! 

Si naviga sempre su alte onde emozionali quando si naviga nella danza! 

Questa settimana è Andrea che ci regala il suo pensiero, legato anche per lui a una primaria condizione naturale dell’uomo: questa volta alla libertà! 

“La danza è un modo per esprimersi, per poter dire la propria, dare la propria visione del mondo, è espressione di libertà ….ed è stato il modo per dire la mia soprattutto da adolescente quando volevo essere libero da tutti gli schemi e da tutti gli obblighi…nei momenti in cui ballavo mi sentivo libero!” 

Libero da tutti gli schemi…

Gli schemi della scuola, gli schemi del lavoro, gli schemi della società, gli schemi della vita stessa. 

La danza ha la grande capacità di farci sentire liberi sia quando seguiamo con ferma disciplina una serie di esercizi alla sbarra o una coreografia con movimenti prestabiliti, sia quando danziamo a piedi nudi lasciando “parlare” spontaneamente il nostro corpo.

Credo sia perché in entrambi i casi stia danzando, stia parlando, si stia esprimendo la nostra anima, la nostra interiorità, il nostro personale modo di essere e di sentire che ci rende così unici e inimitabili anche se stiamo facendo esattamente lo stesso movimento del nostro “collega”  secondo quanto indicato dal nostro Maestro di danza . 

Nel momento in cui compiamo un gesto danzante diamo voce alla nostra realtà emozionale più profonda, alla nostra creatività, alla nostra fantasia, al nostro ritmo! Raccontiamo la nostra storia. 

E allora come nelle parole della grande Pina Bausch…”Danziamo, danziamo altrimenti siamo perduti!” 

In attesa delle vostre email a dancehallnews1606@gmail.com

 

Buona settimana di danza!

Oggi è il 24 Novembre 2020

Archivio