Broadway Bound Musical Rubriche

Addio a Alan Johnson, il coreografo che ha reso mainstream lo stile West Side Story

Domenica 8 luglio ci ha lasciati Alan Johnson, coreografo, meglio conosciuto per il suo lavoro di restaging delle coreografie originali di Jerome Robbins nelle circa 25 produzioni live di “West Side Story” negli Stati Uniti e a livello internazionale, così come per “The Producers” e altri film di Mel Brooks.

Johnson è entrato nella compagnia originale di “West Side Story” nel 1958 come ballerino sostituto, interpretando un membro degli Sharks e un sostituto dei Jets. Alla fine ottenne il ruolo di A-Rab e divenne poi dance captain.
Quel lavoro, ricordava in un’intervista al LA Times, significava “conoscere i passi di tutti, i movimenti di scena di tutti, e l’ho fatto per molto tempo, quindi è un po’ connaturato”.
Da allora, ha riprodotto la coreografia originale grazie alla “memoria muscolare”, diceva, senza l’ausilio di notazioni scritte o videocassette. Johnson vedeva il suo lavoro come quello del maestro di balletto che rimette in scena un revival classico: “La mia responsabilità è di fare esattamente quello che Jerome Robbins ha messo sul palcoscenico del Winter Garden nel 1957”, diceva. “La gente mi chiede sempre: ‘Non sei tentato di dargli un po di jazz?’ e io rispondo, ‘No’. L’arte di Jerry comunica qualcosa e la sua tecnica è il movimento più semplice, essenziale e definitivo per ogni momento dello spettacolo. Gli ci è voluto molto tempo per trovare la cosa giusta, ha ottenuto una proroga da Actors Equity per provare otto settimane [invece delle solite quattro]. Perché era così bello, e duraturo. E’ diventato un classico. Se non è rotto, non aggiustarlo.
Jerry diceva sempre: ‘Non voglio vedere il passo, voglio vedere l’intenzione dietro di esso’”, ricordava Johnson. “Penso che raccontare una storia oltre la danza – rappresentando il personaggio e le emozioni – non sia esattamente ciò che viene praticato oggi.”

Johnson credeva che lo stile dello spettacolo fosse particolarmente difficile da riprodurre oggi, perché l’influenza di MTV di allora ha portato la nuova generazione di ballerini di Broadway a frequentare più lezioni di hip-hop rispetto al balletto classico. “Possono fare cose incredibili”, diceva, “ma chiedi loro di provare una doppia pirouette”.

È grazie a lui se lo stile di danza West Side Story è arrivato a livello di mainstream quando ha coreografato diversi spot pubblicitari di Gap nel 2000.

Questo spot gli è valso un American Choreography Award. Insieme alla pubblicità GAP / WestSide, Johnson ha anche coreografato spot pubblicitari per Dubonnet e Freixenet Champagne.
Tra gli artisti con cui ha lavorato ricordiamo Shirley MacLaine, Leslie Uggams, Bernadette Peters, Tommy Tune, Chita Rivera e Ann-Margret. È un tre volte vincitore di Emmy Award.

Johnson ha inoltre firmato le coreografie dei numeri musicali di diversi film di Brooks, come il famigerato “Springtime for Hitler” in “The Producers”, “Spanish Inquisition” del film “History of the World Part I” e “Puttin ‘On the Ritz” di “Young Frankenstein”.

Le produzioni teatrali per cui ha lavorato includono “Legs Diamond”, “The First”, “So Long 174th Street”, “Baker Street”, “Anyone Can Whistle” e “No Strings”. Ha anche coreografato spettacoli da solista e revue per Shirley MacLaine, Leslie Uggams, Bernadette Peters, Tommy Tune, Chita Rivera e Ann-Margret.

Altri film che includono sue coreografie: “Dracula: Dead and Loving It” (1995), “History of the World: Part I” (1981) “The World’s Greatest Lover” (1977), “Cos” (1976) TV Series, “The Adventure of Sherlock Holmes’ Smarter Brother” (1975), “Young Frankenstein” (1974), “Blazing Saddles” (1974), “The Producers” (1968).

Oggi è il 22 settembre 2018

Eventi

settembre, 2018

lun

mar

mer

gio

ven

sab

dom

-

-

-

-

-

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

Nessun evento in programma per questa data

Newsletter

Archivio

X