News

Amore, tradimento, redenzione. “Giselle” in scena al Teatro alla Scala

Il Teatro alla Scala di Milano celebra la grande danza di repertorio portando in scena il balletto romantico per eccellenza: Giselle, intramontabile classico, in scena dal 2 al 17 Aprile.

Giselle, rappresentato per la prima volta sul palco scaligero nel 1950 con Yvette Chauvirè nel ruolo della giovane fanciulla dal destino così triste, torna in questa stagione con l’indimenticabile coreografia di Jean Coralli e Jules Perrot, per un balletto squisitamente raffinato e classicamente puro.

Saranno di scena la gioiosa atmosfera tipica dei paesini di campagna, il calore delle feste contadine, le emozioni del primo amore, ma anche la sofferenza del tradimento, la drammaticità della morte e l’oscurità, governata dalle evanescenti willi. Il balletto si costruisce quindi sull’eterna dicotomia tra luce e tenebre, sull’umana contrapposizione tra tensione alla vita e inesorabilità della morte.

Il Corpo di Ballo scaligero si avvarrà della presenza di luminose stelle della danza, celebrate in tutto il mondo. La prima è affidata all'”ètoile dei due mondi” Roberto Bolle e alla meravigliosa Svetlana Zakharova, amatissima ètoile del Teatro Bolshoi che ha trovato nella Scala una seconda casa. Dopo la première del 2 Aprile, la coppia Bolle-Zakharova tornerà in scena per altre tre rappresentazioni, il 4, il 7 e il 9.

Nelle repliche del 10 e dell’11, Giselle sarà Natalia Osipova, ora Principal alla Royal Opera House di Londra, accompagnata dall’astro nascente, voluto da tutti i più importanti teatri internazionali, Sergei Polunin, il danzatore un po’ ribelle dalla mirabile tecnica, ora al Novosibirsk Opera and Ballet Theatre, al suo debutto in Scala.

Polunin, come da comunicazione ufficiale del Teatro, è chiamato a sostituire David Hallberg che, a causa di un lungo recupero seguito a un intervento chirurgico, è stato costretto a cancellare tutti gli impegni per la primavera.    

Nelle rappresentazioni del 12 e della serata del 16, in scena vedremo Maria Eichwald, danzatrice già incontrata quest’anno ne Lo Schiaccianoci di Nacho Duato.

A dirigere l’orchestra del Teatro alla Scala sarà Patrick Fournillier, un vero specialista del repertorio francese.

Grande attesa quindi per Giselle che, certamente, non deluderà le aspettative del pubblico che sempre accorre numeroso agli appuntamenti del cartellone scaligero.  

Giselle

Balletto in due atti di Jules-Henry Vernoy de Saint-Georges da Théophile Gautier

Corpo di Ballo e Orchestra del Teatro alla Scala

Produzione Teatro alla Scala

Dal 2 al 17 Aprile 2015

Musica Adolphe Adam

Coreografia Jean Coralli – Jules Perrot

Ripresa coreografica Yvette Chauviré

Direttore Patrick Fournillier

Scene e costumi Aleksandr Benois – rielaborati da Angelo Sala e Cinzia Rosselli

Crediti fotografici: ph Brescia-Amisano Teatro alla Scala

Oggi è il 26 Settembre 2020

Archivio