San Marino Dance Festival: Premio alla carriera per Luciana Savignano

La prima edizione del festival presenta un ricco programma di masterclass e lezioni

di Giada Feraudo
1,7K views

Da venerdì 8 a domenica 10 aprile il Teatro Titano ospiterà la prima edizione del San Marino Dance Festival. Si tratta di tre giorni di full immersion nelle diverse tecniche di danza e fra i diversi stili, durante i quali gli allievi saranno seguiti da maestri di fama internazionale, coordinati da Maurizio Tamellini, direttore artistico e ideatore del Festival.

Oltre allo stesso Tamellini, che condurrà i corsi di Danza Classica Accademica, gli altri insegnanti saranno: Guendalina Fazzini (codirettrice artistica e insegnante di Repertorio); Alessio Vanzini (Contemporary – Modern); Gaia Minoia (Modern); Marco Ferrini (Contemporaneo); Ekaterina Dalskaya (Danza Classica Accademica e Carattere) e Alexandra Candies (Hip Hop).

Lezioni e masterclass si susseguiranno nell’arco di tre giorni con un momento finale, domenica 10 a partire dalle 17, nel quale allieve e allievi si esibiranno sul palcoscenico del Teatro Titano a dimostrazione del lavoro svolto nei giorni precedenti e avranno l’opportunità di aggiudicarsi borse di studio per accedere a prestigiose accademie internazionali.

Venerdì 8 aprile, sempre al Teatro Titano, sarà consegnato il Premio alla carriera a Luciana Savignano. L’étoile internazionale, cresciuta al Teatro Alla Scala e diventata celebre grazie a collaborazioni con i più grandi coreografi del XX secolo, quali Maurice Béjart, Roland Petit e Micha Von Hoecke, sarà presente per ritirare il prestigioso riconoscimento.

“Vogliamo replicare a San Marino il successo del Festival dei 2 Mari – afferma il direttore artistico Maurizio Tamellini – e creare nel tempo un appuntamento di grande formazione che sia davvero unico nel proprio genere: la magica atmosfera del territorio, la bellezza del Teatro Titano e la possibilità di creare sinergie ed interazioni fra i docenti sono gli elementi su cui puntiamo sin da questa prima edizione”.

 

“L’appuntamento con la consegna del premio alla carriera della grandissima Luciana Savignano – aggiunge Guendalina Fazzini – sarà un momento davvero significativo per la danza e siamo onorati di poterlo svolgere nell’antica terra della libertà, in un contesto così prestigioso”.

 

Crediti fotografici: Alessio Buccafusca

Articoli Correlati

Lascia un Commento