Il 19 aprile alla Scala torna il Gala Fracci, il programma e i cast della terza edizione

di Nives Canetti
1,K views

Grande attesa alla Scala per la terza edizione del Gala di balletto dedicato alla figura di Carla Fracci. Subito dopo essere rientrati da una tournée di grande successo in Cina, i ballerini del Corpo di Ballo della Scala tornano sulle scene di casa con questo appuntamento speciale, pensato da Manuel Legris per celebrare nel nome della Fracci la danza e il balletto internazionale, includendo nel programma sia il repertorio classico sia uno sguardo alla contemporaneità. La direzione artistica che sta dietro a questi gala è fondamentale per renderli gradevoli al grande pubblico ma al contempo profondamente significativi in termini di originalità e di connessione con il ricordo della grande artista che fu Carla Fracci.

Oltre ai primi ballerini e ai solisti scaligeri nel Gala Fracci saranno impegnate due coppie ospiti internazionali: Marianela Nuñez e Vadim Muntagirov eseguiranno il passo a due del terzo atto della Bella Addormentata mentre Olga Smirnova e Jacopo Tissi balleranno il passo a due di Diamonds di Balanchine.

Il grande repertorio scaligero sarà rappresentato da un ritorno del passo a due della Sylphide di Bournonville con Vittoria Valerio e Claudio Coviello, da Paquita con Martina Arduino e Marco Agostino, e dal secondo atto del Lago dei Cigni con Maria Celeste Losa Timofej Andrijashenko e il Corpo di Ballo Scaligero

Uno dei momenti clou della serata sarà l’esecuzione già annunciata de La Luna di Béjart da parte della nostra étoile Nicoletta Manni: la splendida Luciana Savignano sarà la sua maître di eccellenza. Questo assolo abbagliante e misterioso fu infatti coreografato su di lei da Maurice Béjart nel 1976 nell’ambito del balletto Heliogabale ou l’anarchiste couronné, e poi è stato ballato da pochissime ballerine: Sylvie Guillem, che con questo assolo vinse la medaglia d’oro a Varna, Melissa Hamilton e la giovane Martina dalla Mora, che lo ballò quando era ancora alla Scuola di ballo dell’Accademia scaligera.

Manuel Legris rimonterà per Alice Mariani e Nicola del Freo il suo Donizetti pas de deux creato per l’Opera de Paris a Tokyo nel 2007 e poi entrato in repertorio anche all’Opera di Vienna.

Roland Petit verrà ricordato nel centenario della sua nascita con un brillante estratto dal Pipistrello di Strauss danzato da Virna Toppi e Christian Fagetti, nei ruoli di Bella e Ulrich.

I brani contemporanei oltre a quello di Patrick de Bana, saranno Arbakkin di Simone Valastro, con Antonella Albano e Massimo Garon, e Luce creazione di Andrea Crescenzi, giovane artista del corpo di ballo scaligero che presenta sul palco della Scala il suo lavoro come coreografo, su tre ottimi solisti della compagnia  Linda GiubelliNavrin Turnbull e Domenico Di Cristo.

Roberto Bolle ballerà l’assolo di Patrick DeBana, In your black eyes, su musica di Ezio Bosso, brano poetico e straziante dedicato al compositore e polistrumentista scomparso nel 2020, dove l’étoile scaligera esprime in modo drammatico la lotta del corpo contro la malattia.

A chiusura della serata, l’allegro galop finale del terzo atto di Coppélia di Alexei Ratmansky, con Nicoletta Manni Timofej Andrijashenko e il Corpo di Ballo, che ha raccolto un ampio successo di pubblico inaugurando la stagione scaligera di Balletto 23/24.

La direzione dell’orchestra sarà affidata alla grande esperienza di David Coleman.

Il Gala è già sold out da tempo ma si può sempre sperare in qualche biglietto dell’ultimo minuto. Appuntamento quindi il 19 aprile alle 20, al Teatro alla Scala.

Programma:

da Il lago dei cigni

Coreografia e regia Rudolf Nureyev
da Marius Petipa e Lev Ivanov
Musica Pëtr Il’ič Čajkovskij
Dall’atto II
Maria Celeste Losa Timofej Andrijashenko
e il Corpo di Ballo del Teatro alla Scala 

Árbakkinn

Coreografia Simone Valastro
Musica Ólafur Arnalds
Musica su base registrata
Antonella Albano Massimo Garon 

da La Sylphide

Coreografia August Bournonville
Musica Herman Severin Løvenskjold
Dall’atto II: Passo a due
Vittoria Valerio Claudio Coviello

da Luce

Coreografia Andrea Crescenzi
Musica da “The Light” di Philip Glass
Linda Giubelli  Navrin Turnbull  Domenico Di Cristo

da La bella addormentata nel bosco

Coreografia da Marius Petipa
Musica Pëtr Il’ič Čajkovskij
Dall’atto III: Gran pas de deux
Marianela Nuñez Vadim Muntagirov

La luna

Coreografia Maurice Béjart
Musica Johann Sebastian Bach
Nicoletta Manni

da Paquita

Coreografia Marius Petipa
Musica Ludwig Minkus
dal Divertissement : adagio e coda
Martina Arduino Marco Agostino
e il Corpo di Ballo del Teatro alla Scala

Donizetti Pas de deux

Coreografia Manuel Legris
Musica Gaetano Donizetti
Alice Mariani Nicola Del Freo

da Il Pipistrello

Balletto di Roland Petit
Musica Johann Strauss (figlio)
Atto I – Quadro III
Virna Toppi  Christian Fagetti

Diamonds (da Jewels)

Coreografia George Balanchine © The George Balanchine Trust
Musica Pëtr Il’ič Čajkovskij
Adagio dal passo a due
Olga Smirnova Jacopo Tissi

In Your Black Eyes

Coreografia Patrick de Bana
Musica Ezio Bosso
Musica su base registrata
Roberto Bolle

Coppélia

Coreografia Alexei Ratmansky
Musica Léo Delibes
Dall’atto III
Nicoletta Manni Timofej Andrijashenko
e il Corpo di Ballo del Teatro alla Scala
con la partecipazione degli Allievi della scuola di ballo dell’Accademia Teatro alla Scala

Foto Lelli e Masotti

Articoli Correlati

Lascia un Commento