News

Quattro i titoli proposti per la stagione di Teatro Danza di Piacenza

Quattro gli appuntamenti della stagione di Teatro Danza promossa dal Teatro Gioco Vita di Piacenza e dalla Fondazione teatri di Piacenza, in scena da Gennaio 2020 al Teatro Gioia e Teatro dei Filodrammatici.

Ad aprire la stagione il 17 Gennaio al Teatro Gioia, “Forme dell’Amicizia” di e con Alessandro Certini e Virgilio Sieni che si incontrano dopo molti anni per narrare l’amicizia come forma di tempo . L’amicizia tra Certini e Sieni risale ai tempi dei loro studi d’arte e  di danza e si è dipanata nel tempo attraverso varie esperienze artistiche e di vita, ma la loro ultima occasione di danzare insieme risale al 1989.

Con “Le Forme dell’Amicizia”, i due ripercorrono in danza l’ossatura stessa della loro amicizia che li ha riportati , dopo trent’anni a condividere lo stesso palcoscenico.

La Compagnia Adriana Borriello in collaborazione con Spazio Aereo Venezia, propone invece il 21 Febbraio 2020 al Teatro Filodrammatici, “Col Corpo Capisco #2”, di e con Adriana Borriello che si esibirà insieme a Donatella Morrone, Ilenia Romano e Cinzia Sità su musiche di Roberto Paci Dalò.

Un titolo che è anche una dichiarazione, un manifesto , un’espressione della visione della Borriello del suo modo di stare al mondo, è la trasmissione da corpo a corpo che genera nuove e profonde forme di comunicazione e di empatia. Il corpo diventa una sostanza elementare che si materializza , diventando un mezzo di risonanza che tocca l’altro per svelare l’invisibile.

Adriano Borriello ha scelto di dedicare questo lavoro a John William Shadow, suo Maestro e amico.

Noma Physical Theatre, nato a seguito dell’incontro tra l’inglese Jaq Bessell e un gruppo di attori e danzatori provenienti da varie regioni d’Italia, presentano al Teatro Gioia, “Medea , a Work in Progress” il 6 Marzo 2020.

La produzione di Teatro Gioco Vita e Festival “L’altra Scena”, affida nelle mani di Andrea Coppone  sia il progetto che la regia di questo lavoro che viene definito come “…la storia di una terribile difficoltà o impossibilità di intendersi tra civiltà diverse, un monito tragicamente attuale su come sia difficile , per uno straniero, cessare di esserlo veramente per gli altri”.

Si parte dal mito di Medea, che viene vista come l’incarnazione di Madre Nautra, tradita dall’umanità attraversando poi testi di epoche diverse, da Euripide a Muller che sono lo spunto per i NOMA  Physical Theatre per rileggere il mito attraverso il linguaggio del teatro fisico.

Fanno parte dei NOMA , Denise Anelli, Carolina Cavallo, Marta Cristofanini, Francesca Danese, Leonardo Delfanti, Carlo Gambaro, Erika Scarcia, Anna Solinas e Margherita Varricchio.

Conclude la Stagione di Teatro Danza, “Celeste, appunti per natura”, solo di Raffaella Giordano, in scena il 13 Marzo 2020 al Teatro dei Filodrammatici di Piacenza.

Traendo ispirazione da un libro di J.A.Baker, “L’estate sulla collina” che narra della natura in modo bizzarro e misterioso, la Giordano intesse un solo dove l’io diventa solo il punto di origine della sua visione. Un vero e proprio canto celeste il suo,  dono per lo spettatore, come la stessa Giordano scrive nei suoi appunti di regia “.. Come i fiori nel prato fanno capolino i temi di sempre. Il vestito come un cielo o come una terra, la campitura di colore dai contorni imprecisi, il segno di una porosità dell’anima. Caro spettatore , ti dono questo mio sentiero, specchio riflesso di un canto celeste”

Per tutte le informazioni sugli spettacoli e sull’acquisto dei biglietti, potete rivolgervi al Teatro Gioco Vita di Piacenza chiamando lo 0523-315578,0523-332613 o inviando una mail a info@teatrogiocovita.it

Oggi è il 20 Ottobre 2021

IN EVIDENZA

DELLALO'

AIDA CONSIGLIA

Archivio