News

Oggi 10 maggio Brazzo e Volpintesta protagonisti, in streaming, di “Ravel Project”

Diretta streaming sul canale YouTube di Teatro Totale

 Domenica 10 maggio 2020 ore 21.00

 RAVEL PROJECT

Trittico di balletti su musiche di Maurice Ravel

Con Sabrina Brazzo, Andrea Volpintesta

e i ballerini della Jas Art Ballet:

Eleonora Franchi, Ida Frau, Odette Marucci, Elena Meola, Aurora Mostacci,

Viola Vicini, Giorgio Azzone, Salvatore De Simone, Mario Genovese,

Kevin Regonesi, Alessio Urzetta, Mino Viesti, Douglas Zambrano

 PIANO
Coreografia Massimiliano Volpini

Pianista Stefano Salvatori

Costumi Atelier della Danza MP

 LA VALSE
Coreografia Giorgio Azzone

BOLERO
Coreografia Francesco Ventriglia
Assistente alla coreografia Veronika Maritati

Arrangiamento Massimo Margaria
Costumi Gianluca Falaschi

Con il patrocinio della Fondazione Giorgio e Isa De Chirico

Luci Salvo Manganaro

Video Franco Covi

 Produzione Associazione culturale Jas Art Ballet

Domenica 10 maggio alle ore 21.00 sul canale YouTube di Teatro Totale sarà trasmesso un grande successo della Jas Art Ballet, “Ravel Project”, un trittico di coreografie su alcune delle musiche più celebri di Maurice Ravel che nel 2018 raccolse ampi consensi al Teatro Carcano. In scena l’étoile internazionale Sabrina Brazzo e il primo ballerino Andrea Volpintesta, affiancati dai ballerini della Jas Art Ballet, la compagnia da loro stessi fondata e diretta.

L’apertura è affidata a Massimiliano Volpini, noto artista scaligero che ha creato la coreografia di “Piano” appositamente per questo spettacolo. Si tratta di una coreografia intimista, sussurrata, dove ogni gesto è una parola detta o solo pensata. È un balletto fatto per sottrazione, un racconto sotto voce, in cui tre coppie si alternano sulle note del pianoforte, tre storie diverse oppure la stessa storia; diversi momenti si susseguono, balzi in avanti e flashback: il primo incontro, la passione, l’ultimo silenzio che pesa come pietra. Il pianoforte, protagonista in scena, è il narratore che accompagna i danzatori in questo viaggio tra le pulsioni e le tensioni di una coppia.

A seguire si assiste a “La valse”, ideata proprio per “Ravel Project” dal giovane talento Giorgio Azzone, diplomato alla London Contemporary Dance School, una coreografia che è l’occasione per riflettere su tematiche sociali cruciali e di grande attualità. I ballerini infatti danzano le vite spericolate di alcuni giovani, condotte sul filo dell’eccesso a causa dell’abuso di alcol, fumo e sostanze stupefacenti, all’eterna ricerca di stimoli che ottundono e alienano dal mondo reale conducendoli alla più profonda tristezza e ad epiloghi drammatici.

Si termina con la composizione più famosa di Ravel, “Bolero”, che nella coreografia di Francesco Ventriglia, anch’egli di provenienza scaligera e attualmente direttore associato del Ballet Nacional Sodre in Uruguay, abbandona le fantasie esotiche intrise di eros a cui solitamente ci hanno abituati precedenti celebri versioni coreutiche di questo brano per regalarci una nuova visione della sua circolarità ossessiva e ipnotica, ambientata nei paesaggi metafisici delle opere di Giorgio De Chirico. Su un piano inclinato, che lo pone al di sopra della terra, un individuo ha già trovato l’equilibrio e come una calamita affabula i danzatori/guerrieri senza volto, che lottando in un rituale d’amore, cercano il centro di un dialogo, di una possibilità, di un nutrimento. Lo fanno lentamente e poi in una corsa senza fiato raggiungono l’ultima nota, l’ultimo respiro prima del buio. Scelgono tra il rispetto di sé e il caos.

«I coreografi hanno saputo creare un crescendo di ritmo ed energia, in un continuum di gioco seducente narrativo figurativo, pur mantenendo la propria identità coreografica ben distinta […].

Brazzo, languida e autentica guerriera al contempo, figura ancestrale, partner in scena e nella vita di Andrea Volpintesta, virile, protettivo, dalla presenza scenica forte e incisiva, con sincera attitudine si concedono al pubblico, con quell’anima danzante, di cui Paul Valery, esalta il dialogo duale tra le parti in “L’anima e la danza”. […]

Meritato encomio a tutti i ballerini dell’ensemble JAS ART BALLET».

(Emanuela Cassola Soldati, Teatrionline.com, 11/04/2018)

Per rimanere aggiornati sulle iniziative di Teatro Totale, impegnata attualmente  in diverse iniziative on line che coinvolgono anche la lirica e la prosa, si possono seguire il canale YouTube, la pagina Facebook e il profilo Instagram.

Foto: Luca Vantusso

Oggi è il 21 Ottobre 2021

IN EVIDENZA

DELLALO'

AIDA CONSIGLIA

Archivio