News

Nuñez e Acosta protagonisti de “La Fille mal gardée” della Royal Opera House. Domani online

Venerdì 12 Giugno alle h. 20:00 italiane andra’ in onda sui canali Facebook e Youtube della Royal Opera House, La Fille mal gardée.

La Fille mal gardée (The Wayward Daughter) è una delle opere più antiche e importanti del repertorio del balletto moderno, essendo arrivato fino ai giorni d’oggi grazie a numerose rivisitazioni. L’opera ha subito molti cambi di titolo e ha avuto non meno di sei colonne sonore, alcune delle quali erano adattamenti della musica originale della fine del 1700. A tutt’oggi è ancora il ballettopiù antico in repertorio nelle compagnie di danza di tutto il mondo grazie alla semplicità della sua storia.

La Fille mal gardée è un balletto comico in due atti, ispirato al dipinto del 1765 di Pierre-Antoine Baudouin, La réprimande. Il balletto era stato originariamente coreografato dal famoso maestro di danza Jean Dauberval su un pastiche di musica basato su cinquantacinque arie popolari francesi nel 1789. con il titolo Le ballet de la paille.

Attualmente ne esistono due versioni: quella russa (e in generale dell’Europa dell’est) coreografata da Marius Petipa e Lev Ivanov nel 1885 e rivisitata da Alexander Gorsky nel 1903 su musica di Hertel e quella inglese coreografata nel 1960 da Sir Frederick Ashton su musica di Hérold adattata da John Lanchbery (allora direttore d’orchestra della ROH).

Fin dal 1960, la versione di Ashton è diventata un classico nel repertorio del balletto e, essendo una delle sue creazioni più gioiose e colorate, ebbe un enorme successo e fu ritenuta all’unanimità la versione definitiva de La Fille mal gardée.

Ispirato dall’amore di Ashton per la campagna del Suffolk, il balletto è ambientato in una fattoria e racconta una storia d’amore tra Lise, figlia della vedova Simone, e Colas, un giovane contadino. Il balletto trabocca di buon umore e di elementi di danza popolare, dove tra l’altro troviamo un balletto con dei polli, una danza del palo della cuccagna e un ballo con gli zoccoli del Lancashire per la vedova Simone, eseguita con arguzia e charme da William Tuckett e, tra le altre, Cindy Jourdain, Sarah Lamb, Laura Morera and Deirdre Chapman.

La scenografia con disegni a colori brillanti di Osbert Lancaster accentua il delizioso spirito pastorale della produzione.  Nel 1960, la prima del balletto fu un grande successo e da allora rimane una dei balletti preferiti del repertorio del Royal Ballet.

Ashton coreografò alcune delle sue danze più spettacolari per la nuova versione del balletto. Riportò sulla scena il Pas de ruban per Lise e Colas, nel quale gli amanti eseguono un affascinante pas con intricati passaggi usando un nastro di raso rosa. Ashton ampliò quest’idea inventando uno spettacolare Grand adagio per Lise, Colas, otto ragazze e  relativi otto nastri. Incluse anche la sequenza di mimo originale di Petipa nota con il titolo di When I’m Married (Quando mi sposo), un passaggio che fu eseguito da tutte le grandi ballerine del passato.

LA TRAMA

Lise è l’unica figlia della vedova Simone. Lise ama Colas, un giovane contadino, ma sua madre ha piani molto più ambiziosi, ed è determinata a fare in modo che sua figlia sposi Alain, figlio di un ricco proprietario terriero.  Ma Alain e Lise non sono minimamente interessati a sposarsi tra di loro, nonostante le insistenze della madre. Lise alla fine riuscirà a sposare Colas e Simone, con grande benevolenza, darà la sua benedizione.

CAST

Choreography Frederick Ashton

Music Ferdinand Hérold

Arrangement and orchestration John Lanchbery

Scenario Jean Dauberval

Designer Osbert Lancaster

Lighting designerJohn B. Read

Conductor Anthony Twiner

Lise Marianela Nuñez

Colas Carlos Acosta

Widow Simone William Tuckett

Orchestra Orchestra of the Royal Opera House

LINK

https://www.facebook.com/royaloperahouse/videos/2691106751159741/

Bill Cooper ROH copyright

Oggi è il 23 Settembre 2020

Archivio