“Made4You x Eko” riporta in scena Pompea Santoro

Appuntamento alla Lavanderia a Vapore nell’ambito della programmazione di TPE Palcoscenico Danza

di Giada Feraudo
760 views

Arrivato alla sua ottava edizione, Made4You è un progetto che apre una porta verso il mondo coreografico, sotto la direzione artistica di Pompea Santoro.

Grazie alla collaborazione con Paolo Mohovich e TPE Palcoscenico Danza, Made4You prevede quest’anno la messa in scena di quattro nuove pièces appositamente create per i danzatori dell’EkoDance.

L’edizione 2024 è dedicata interamente all’Eko Dance poiché riunisce il talento di tre giovani coreografi, già danzatori dell’Eko Dance Alta Formazione e oggi professionisti in prestigiose compagnie: Simone Repele, in tandem con Sasha Riva, Edoardo Cino e Tiziano Pilloni. Padrino della serata sarà Fernando Suels Mendoza, che torna all’Eko con una creazione inedita che coinvolge l’ensemble dei danzatori e Pompea Santoro, la quale, dopo anni “dietro le quinte”, tornerà sotto ai riflettori.

Questo connubio vincente dona vita al titolo Made4You X Eko, in scena presso la Lavanderia a Vapore – centro di residenza per la danza di Collegno (To) venerdì 10 maggio ore 21, sabato 11 maggio ore 19 e domenica 12 maggio ore 17.

Domenica 12 maggio dalle ore 11:30 alle 13:30 si svolgerà una masterclass con Fernando Suels Mendoza (costo di partecipazione €25).

La consapevolezza di sé stessi e delle proprie capacità interpretative è il punto di partenza della pratica proposta da Fernando Suels Mendoza. Un percorso che, oltre a seguire una linea coreografica precisa, mette in luce aspetti attoriali e interpretativi inaspettati o comunque poco esplorati.

Artista straordinario dalle grandi doti tecniche e interpretative, Mendoza è oggi special guest del Tanztheater di Wuppertal di Pina Bausch, di cui dal 1995 al 2018 è stato colonna portante

Informazioni
Biglietti, abbonamenti e informazioni su fondazionetpe.it e in biglietteria al TPE Teatro Astra (mar-sab 16>19).
Le masterclass si svolgono presso gli spazi di Eko Dance Project per info e iscrizioni [email protected]

Crediti fotografici: Micol Sacchi

Articoli Correlati

Lascia un Commento