News

Lettera aperta di una giovane danzatrice padovana al Presidente Luca Zaia: “Non ci lasci soli”

Buongiorno Presidente Zaia, mi chiamo Rita Pompili ma tutti mi conoscono come Rita Danza. Ho deciso di scriverle perché sono molto preoccupata per il mio futuro.

Sono una ragazza di 19 anni e quest’anno farò la maturità, e come molti giovani ho anch’io il mio sogno nel cassetto. Fin da piccola  ho sempre coltivato la passione per la danza e questa mi è sempre stata accanto anche in tutto il mio percorso scolastico.
Sono dislessica e lo studio non è stato facile per me, ma mi sono sempre impegnata perché volevo arrivare alla maturità per dedicarmi, poi, alla mia grande passione.
Gli insegnanti mi hanno sempre appoggiata e sostenuta, perché hanno riconosciuto il mio impegno in questo sport, che mi ha dato molte regole, insegnato il rispetto, lo stare in gruppo e soprattutto mi ha trasmesso tanta passione grazie alla quale sono arrivata a 19 anni piena di positività e di speranza.

Capirà bene perché ora sono preoccupata: vedo davanti a me la maturità, e poi?
Come tutti i settori, anche il mondo della danza, dell’arte, dello spettacolo e della musica sta soffrendo per questa situazione, ma purtroppo mentre sento parlare molto di riaperture graduali di varie aziende, non sento minimamente parlare del settore sport, che scusi se mi permetto non è fatto solo di calcio

Il mio futuro era ben chiaro: a settembre prossimo dovevo decidere se partire per la Spagna o per Roma dove due grandi scuole di danza mi avrebbero potenziata a livello professionale per poi inserirmi nel mondo lavorativo.

Oggi non so cosa potrò fare dopo la maturità, ma di certo non voglio smettere di sognare.

Per questo mi appello a Lei e penso di essere la voce di molti giovani che come me  si sentono spaesati e lasciati soli in questo momento.

Inutile sottolineare quanto mi manchino i miei allenamenti;  le video lezioni a casa non sono certo come essere a scuola di danza.

Non ci lasci soli ma dia indicazioni anche a questo settore, mi creda, per molti insegnanti è molto più di un semplice lavoro, e per me (noi) è Vita.
Con tempi e modi che ci garantiscano la sicurezza reciproca, ma la prego ci faccia tornare a ballare.
Con stima…                                    

Rita Danza

Oggi è il 5 Agosto 2020

Archivio

X