News

La speranza di un insegnante di danza ai tempi del coronavirus

In questi giorni di quarantena forzata abbiamo deciso di dare voce non solo alle grandi stelle della danza ma anche agli insegnanti, ai direttori e alle direttrici delle scuole di danza, a coloro che più di chiunque altro, stan subendo gli strali di una situazione di cui pagheremo pesantemente le conseguenze.

Oggi è il turno di Luigi Liccardo.

“Sono giorni difficili; sembra essere entrati all’improvviso in un tunnel senza uscita. E questo vale per me e per tutti coloro che, come me, hanno iniziato lo studio della danza all’età di 11 anni dedicandole tutto se stesso e facendone il proprio lavoro.

Da direttore della scuola Ateneo della Danza sita in Frattamaggiore (NA) e della Compagnia Giovanile la LLDANCECOMPANY dico che è un momento davvero difficile, e non solo per me ma per l’intero mondo della danza e per i tantissimi ragazzi che amano questa meravigliosa arte e che in questo momento sono costretti a farne a meno.

La mia grande speranza è che quando questo bruttissimo periodo passerà tutti noi potremmo ritornare in sala alla nostra amata danza con i nostri ragazzi/e io ci credo e sono sicuro che ritorneremo a danzare e sarà ancora più bello ed emozionante“.

Oggi è il 8 Luglio 2020

Archivio

X