Il 19 febbraio, in scena presso il Teatro degli Arcimboldi, il gala in omaggio a Rudolf Nureyev

Il 19 febbraio alle 20.30, a trent'anni dalla sua scomparsa, un grande omaggio al più famoso ballerino di tutti i tempi

di DANCE HALL NEWS
1,6K views

Un appuntamento imperdibile per rivivere il più grande ballerino di tutti i tempi, a trent’anni dalla sua scomparsa, in un Gala con grandi star della danza.

Rudolf Nureyev rimane ancora oggi ineguagliato, ha segnato un’epoca dal punto di vista interpretativo e creativo nella storia della danza. Eccelso danzatore, le cui doti espressive e virtuosistiche hanno esaltato talento ed irrequieta genialità, unendosi ad un incredibile carisma ed una presenza scenica unica.

Le sue coreografie, hanno saputo infondere nuova linfa ai classici del repertorio, rivitalizzandoli con un perfetto equilibrio tra modernità e tradizione.

Nureyev ha saputo motivare alla passione per la danza e alla ricerca per la perfezione tecnica tante giovani promesse, che oggi, arricchite dal suo prezioso bagaglio artistico, gli rendono omaggio nel “Gala in onore di Rudolf Nureyev”.

Il pubblico potrà assistere ai celebri pas de deux del repertorio classico come Il Lago dei Cigni, Lo Schiaccianoci, Diana e Atteone, Don Chisciotte, Le Corsaire, La Bayadère, La Bella Addormentata nel Bosco e assoli contemporanei portati in scena da étoiles e primi ballerini provenienti dalle principali compagnie di balletto.

Ad arricchire la serata sarà la straordinaria partecipazione della grande stella della danza mondiale, Kimin Kim dal Teatro Mariinsky di San Pietroburgo.

Kimin Kim è sicuramente uno dei più grandi ballerini di oggi. Tecnicamente è superbo e i suoi altissimi salti, che sembra sfidino le leggi di gravità, sono assolutamente spettacolari. La sua prestanza fisica gli consente di avere sempre un controllo completo anche sui movimenti più impegnativi. Il suo fisico elegante e la sua innata musicalità, con la quale fonde con naturalezza ogni passo di danza alla melodia, gli consentono di raggiungere straordinari livelli espressivi.

Kimin Kim è nato a Seul nel 1992 e ha iniziato a studiare danza all’età di dieci anni insieme al fratello (futuro primo ballerino del Balletto Nazionale di Seul). Ha studiato all’Università Nazionale delle Arti e tra il 2008 e il 2010 si è classificato al primo posto nei concorsi internazionali di danza a Roma (2008), Seul (2009) e Varna (2010). Nel 2011 è stato scritturato dal Balletto Mariinskij, con cui ha esordito danzando nel ruolo di Ali ne “Le Corsaire” di Marius Petipa. L’anno seguente ha vinto il primo premio al Youth America Grand Prix a New York. Nello stesso anno è stato promosso al rango di solista e nel 2015 è stato proclamato primo ballerino del Mariinskij.

In coppia con Kimin Kim sul palco del TAM, un giovane talento della danza, la ballerina Letizia Masini dal 2021 nel Corpo di Ballo del Teatro alla Scala con la direzione del Maestro Manuel Legris.

PROGRAMMA – l’ordine dei brani subirà variazioni

  • FLOWER FESTIVAL
    Musica E. Helsted/Holger Simon Paulli  – coreografie August Bournonville, con Oleksii Schvydkyi – Olaf Kifiak
  • LO SCHIACCIANOCI
    musica Pëtr Il’ič Čajkovskij – coreografia Marius Petipa, Lev Ivanov, con Emma Castellani – Victor Finnaurini
  • IL LAGO DEI CIGNI
    musica Pëtr Il’ič Čajkovskij – coreografia Marius Petipa, Lev Ivanov, con Jovanka Zarić – Leonard Cela
  • LA BAYADERE
    coreografia Marius Petipa, musica Minkus, con Kimin Kim – Letizia Masini
  • DIANA E ATTEONE
    coreografia Jules Perrot, musica Cesare Pugni, con Emma Castellani – Likollari Leonardo
  • I’M LEAVING
    musica Johann Sebastian Bach, con Viktor Ishchuk – artista tbc
  • FLAMES OF PARIS
    coreografia Vasilij Vajnonen, musica di Boris Asafiev, con Oleksii Schvydkyi – Olaf Kifiak
  • SPARTACUS
    musica Khachaturian, con Jovanka Zarić – Leonard Cela
  • DON CHISCIOTTE
    musica Ludwig Minkus – coreografia Marius Petipa, con Viktor Ishchuk – artista tbc
  • LE CORSAIRE
    musica Riccardo Drigo – coreografia Joseph Mazilier, con Kimin Kim – Letizia Masini

CAST

  • Kimin Kim – Mariinsky (Kirov) Ballet Opera Theatre – St. Petersburg
  • Letizia Masini – Teatro alla Scala
  • Jovanka Zarić – National Opera of Greece
  • Leonard Cela – Nuovo Balletto Classico
  • Viktor Ishchuk – National Opera Ballet of Ukraine Kiev

e Oleksii Schvydkyi, Olaf Kifiak, Victor Finnaurini, Emma Castellani, Likollari Leonardo

Articoli Correlati

Lascia un Commento