Christopher Powney lascia la Royal Ballet School

di Susanna Mori
757 views

Christopher Powney, attuale direttore artistico e amministratore delegato della Royal Ballet School, si dimetterà a luglio dopo 10 anni di servizio. Powney, già direttore artistico della Dutch National Ballet Academy, ha avuto una carriera illustre come ballerino e si è unito al corpo insegnanti della Royal Ballet School nel 2000. La sua partenza segna la conclusione del suo secondo mandato quinquennale, e ha dichiarato che è il “momento giusto” di passare il testimone a qualcun altro.

Durante il suo incarico, Powney ha fornito una leadership costante, specialmente nei momenti difficili della pandemia di Covid-19 e dei successivi lockdown. La Royal Ballet School, fondata nel 1926, si è adattata alle nuove circostanze offrendo formazione virtuale ai suoi allievi. Il contributo di Powney è stato elogiato per aver garantito alla scuola un posto di rilievo sulla scena mondiale e per aver guidato l’innovazione, supervisionando oltre 40 iniziative volte a migliorare l’esperienza degli studenti.

In una dichiarazione, Powney ha espresso gratitudine per l’opportunità di lavorare con giovani ballerini talentuosi e un team dedicato, sottolineando la necessità di nuove idee per garantire e solidificare la prominente posizione della scuola nella formazione internazionale di danza. Il presidente del consiglio di amministrazione, Christopher Rodrigues, ha riconosciuto lo straordinario lavoro di Powney nell’ultimo decennio, ringraziandolo per il suo immenso contributo, la sua esperienza e saggezza.

La Royal Ballet School subirà significative modifiche nella sua struttura di gestione. Per la prima volta nella sua storia, la scuola nominerà un amministratore delegato (CEO) a tempo pieno separato dalla figura del direttore artistico. Questa decisione segue il duplice ruolo di Powney come direttore artistico e CEO dal 2022. Christopher Rodrigues fungerà da CEO ad interim, consentendo a Powney di svolgere il ruolo di direttore artistico fino alla sua partenza. Anna Birkett diventerà presidente del consiglio di amministrazione ad interim.

La decisione di separare i ruoli di CEO e direttore artistico è vista come una mossa strategica per rafforzare il team e garantire il futuro artistico e finanziario della scuola. La ricerca di un nuovo CEO è iniziata, e la ricerca del prossimo direttore artistico seguirà a breve. I cambiamenti avvengono mentre la scuola si avvicina al suo centenario, riflettendo lo sviluppo continuo e l’ambizione della Royal Ballet School.

Crediti fotografici: Hannah Cook

Articoli Correlati

Lascia un Commento