News

Al Ravenna Festival Polunin danza Dante

Ricorre quest’anno il settimo centenario della morte del Sommo Poeta, ovvero Dante Alighieri, e il Ravenna Festival, che dalla vita e dalle opere di Dante ha sempre tratto ispirazione, gli dedica per l’occasione  la Trilogia d’autunno.
Il progetto di Cristina Mazzavillani Muti, che dal 2012 ha esteso la programmazione del Festival ai mesi autunnali, si reinventa per il contesto inaspettato e complesso di quest’anno, sviluppando la formula di “trittico” nei linguaggi artistici: la danza, la musica e la parola poetica.

Per quanto riguarda la danza, la manifestazione ha commissionato quest’anno una coreografia tripartita dal titolo Metànoia, che in greco indica conversione, trasformazione, e simbolicamente il ritrovamento di un equilibrio dopo il passaggio attraverso una situazione di crisi. Il raggiungimento di tale equilibrio è favorito dall’arte e dalla creatività, che ancora una volta sono il simbolo della rinascita, poiché, per dirla con le parole di Dante, «poca favilla gran fiamma seconda» (Paradiso I, 34).

È Sergei Polunin, artista ribelle molto chiacchierato e talvolta controverso, di sicuro anticonformista, ad aver accettato la sfida di questa creazione ripartita fra Inferno, Purgatorio e Paradiso. La coreografia si compone di tre momenti, legati ognuno a una diversa sezione della Commedia, con tre coreografi e tre musicisti diversi, uno per ogni quadro.

Afferma Franco Masotti, codirettore artistico del Festival: «Metànoia è una rilettura della Divina Commedia in cui si trova anche un processo di identificazione; il viaggio all’interno del Paradiso diventa una sorta di anatomia dell’irrequietezza. Polunin ha scelto come titolo un termine oggi usato soprattutto nella teologia […] che ha in sé un significato di rinascita, di purificazione in una sorta di percorso di apprendistato spirituale».

In prima mondiale il 6 novembre al Pala De André, Metànoia sarà replicato l’8, il 10, il 12 e il 13 novembre.

Per maggiori info si rimanda al sito della manifestazione https://www.ravennafestival.org/

Oggi è il 20 Gennaio 2021

AIDA CONSIGLIA

Archivio