News

A Pisa inaugurata un’area verde dedicata a Elsa Ghezzi

Una buona notizia da Pisa: domenica 11 marzo si è tenuta la cerimonia di intitolazione dell’area verde nel quartiere di San Giusto lungo via Pasquale Pardi a Elsa Ghezzi, prima ballerina del Teatro della Scala e fondatrice della Scuola di Danza che porta il suo nome (www.scuoladanzaghezzi.it). Alla cerimonia di inaugurazione, organizzata in collaborazione con il CTP4, hanno partecipato il Sindaco di Pisa Marco Filippeschi, il vicesindaco Paolo Ghezzi, l’assessore Marilù Chiofalo, il figlio di Elsa Ghezzi, Furio di Francesco, le ballerine Daniela Maccari, Stefania Zucchelli e Patrizia Calò, e le allieve della Scuola di Danza che hanno letto alcuni messaggi e si sono esibite in un omaggio danzato.

Nata a Milano nel 1917 da una modesta famiglia, Elsa Ghezzi venne accompagnata dalla madre all’esame per entrare alla Scuola di ballo del Teatro alla Scala e fu ammessa al primo corso nell’anno accademico ’26-’27 alla presenza del grande Maestro e danzatore Enrico Cecchetti, da poco chiamato a dirigere la scuola per darle lustro internazionale. Il percorso di studi di Elsa Ghezzi fu brillante e si concluse nel ’34. Fece seguito una grande carriera, costellata da tanti riconoscimenti; infatti, in seguito ai diplomi di Prima Ballerina Assoluta di genere classico e Prima Ballerina Solista per le danze libere, partecipò alle produzioni e tournée della Scala fino alla seconda guerra mondiale quando l’attività artistica fu sospesa e la stessa scuola in parte distrutta dai bombardamenti.
Nel 1945 Elsa partecipò allo spettacolo di teatro musicale intitolato “Il conte dei Sospiri” messo in scena a Milano dalla compagnia di Macario. Da questo momento in poi fu tutto un susseguirsi di successi non solo come ballerina, ma anche come coreografa. Nei primi anni ’50 sull’onda dei successi ottenuti con la compagnia di Macario, la Ghezzi decise di voltare pagina e si trasferì in Messico dove il suo nome non si legó solo a commedie musicali per le quali creò coreografie e danzò lei stessa, ma anche al cinema, alla televisione e a un corpo di ballo che portava il suo nome. Rientrò in Italia nel 1956.
Nel 1964 Elsa Ghezzi aprì la Sua scuola di danza a Pisa offrendo alle aspiranti ballerine della cittàun ventaglio di nuove possibilità ed occasioni. Fu una grande Maestra, è dal suo lavoro sono nate gran parte delle scuole di danza Toscane.«La danza è vita, la vita è arte» era solita dire.
Elsa Ghezzi collaborò in maniera stretta con il Teatro verdi di Pisa, il 16 Marzo del 1968 la Scuola ottenne la Presa d’atto n° 4053 con il Riconoscimento del Ministero della Pubblica Istruzione, nel ’78 Le venne consegnata la medaglia d’oro e nell’80 Le venne conferito il titolo di Cavaliere della Croce di S. Giorgio in Carinzia per il contributo all’arte portato in Toscana. Si spense a Milano il 1 Settembre 2004.

Nella motivazione il Comune di Pisa ricorda che “Elsa Ghezzi, dopo aver avuto una carriera straordinaria, dovuta sicuramente alle sue doti e all’istruzione con i più grandi Maestri dell’epoca, che la portò a conseguire i diplomi sia di Prima Ballerina Assoluta di genere classico, sia di Prima Ballerina Solista per le danze libere, partecipando alle produzioni e tournée del Teatro alla Scala di Milano, nel 1964 aprì la sua Scuola di danza a Pisa dando concreta possibilità di formazione per tutte le aspiranti ballerine, collaborando in modo proficuo con tutte le Istituzioni del territorio soprattutto con il Teatro Verdi di Pisa”.

Oggi è il 23 Settembre 2021

IN EVIDENZA

DELLALO'

AIDA CONSIGLIA

Archivio