Broadway Bound Rubriche

VIDEO – “Cats”, il trailer ufficiale fa scattare la polemica sulla pelliccia digitale

È online già da qualche giorno il primo trailer ufficiale di “Cats”, adattamento cinematografico firmato Universal di uno dei più famosi musical nel mondo e tra i più grandi successi di tutti i tempi per longevità della storia di Broadway. L’uscita nelle sale è prevista il 20 dicembre 2019.

Con in sottofondo l’inconfondibile melodia di “Memory”, il trailer risponde ad almeno una domanda che i fan del musical hanno si stavano ponendo da tempo, vale a dire: come riusciranno a trasformare gli umani in felini? La risposta: con un trucco incredibilmente complicato, costumi aderenti che sembrano fondersi perfettamente con la pelle e pelliccia digitale. MOLTA pelliccia digitale.

E proprio tutta questa troppa digitalizzazione ha scatenato la polemica sui social.
Già al CinemaCon di Las Vegas il regista Tom Hooper aveva promesso di voler realizzare “Cats” «su una scala molto più grande di quanto si possa immaginare. Volevamo realizzare una versione del 2019 completamente nostra, con la tecnologia digitale adatta per ricreare la miglior pelliccia».
Hooper aveva dunque già anticipato che gli iconici costumi del musical di Broadway sarebbero stati sostituiti dalla post-produzione digitale.

In realtà, leggendo i commenti sui social media all’uscita del trailer, pare che tutta questa tecnologia abbia portato a un effetto poco affascinante e molto più inquietante.
C’è chi si è lamentato delle dimensioni dei gatti (troppo piccoli), chi ha chiesto perché avessero il seno visibile, mentre altri hanno sottolineato che sembrava che gli attori indossassero la pelliccia di altri gatti e tutti a rimpiangere i costumi originali del musical.

Fino ad ora, gli studios non hanno mostrato molto dell’adattamento – che vanta Andrew Lloyd Webber e Steven Spielberg tra i produttori esecutivi e un cast stellare tra cui James Corden, Judi Dench, Jason Derulo, Idris Elba, Jennifer Hudson, Ian McKellen, Taylor Swift e Rebel Wilson, con Francesca Hayward, Principal dancer del Royal Ballet, al suo debutto cinematografico.

Con la musica iconica di Lloyd Webber e un cast di livello mondiale di ballerini sotto la guida del coreografo vincitore del Tony Andy Blankenbuehler (“Hamilton”, “In the Heights”), il film reinventa il musical per una nuova generazione con un design di produzione spettacolare, tecnologia artistica e stili di danza che vanno dal balletto al contemporaneo, dall’hip-hop al jazz, dalla street al tap.

Uno degli spettacoli più longevi della storia di West End e Broadway, il musical teatrale “Cats” ha avuto la sua prima mondiale al New London Theatre nel 1981, dove è rimasto per 21 anni e ha vinto l’Olivier Award e il Evening Standard Awards come Miglior Musical. Nel 1983, la produzione di Broadway ottenne sette Tony Awards, incluso Miglior Musical, e durò per 18 anni straordinari. Dalla sua apertura a Londra nel 1981, “Cats” è apparso continuamente sul palco di tutto il mondo fino ad oggi, dopo essere andato in scena per 81 milioni di persone in oltre cinquanta Paesi e in diciannove lingue. È considerato uno dei musical di maggior successo di tutti i tempi.

“Memory” interpretato nel musical dal personaggio di Grizabella, in gioventù una bellissima gatta dalla vita sfrenata e frivola. L’attrice Elaine Page è stata la prima a interpretare il brano a Londra e Betty Buckley l’ha fatta propria a Broadway. La canzone è stata eseguita da innumerevoli cantanti da allora, tra cui Barbra Streisand e Barry Manilow. Ora è il turno di Jennifer Hudson.

Oggi è il 18 Novembre 2019

Archivio

X