Broadway Bound Rubriche

“Sunset Boulevard” verrà adattato per il cinema, Glenn Close confermata nel ruolo di Norma

È stato confermato nei giorni scorsi che Glenn Close sarà la protagonista dell’adattamento cinematografico del Musical di Andrew Lloyd Webber “Sunset Boulevard”, le riprese dovrebbero iniziare in ottobre.

Il regista e coreografo di Broadway Rob Ashford dirigerà la Close nel ruolo di Norma Desmond (ruolo che le valse il di Tony Award nel 1995), con una sceneggiatura scritta da Tom MacRae (“Everybody’s Talking About Jamie”).

Basato sul film classico di Billy Wilder del 1950 vincitore del premio Oscar con protagonista Gloria Swanson, “Sunsest Boulevard” è un Musical composto da Andrew Lloyd Webber (che in questa occasione rientra tra i produttori del progetto) vincitore del Tony Award nel 1995. Presenta un celebre libretto e testi di Don Black e Christopher Hampton.
Il musical racconta di Norma Desmond, diva dimenticata del cinema muto, e del suo fortuito incontro con il giovane sceneggiatore Joe Gillis; la donna vede in lui l’opportunità per tornare nel mondo del cinema e mostrare l’egemonia della propria arte su quella degli attori del sonoro.
Persuaso a lavorare sul “capolavoro” di Norma, una sceneggiatura cinematografica che crede la porterà di nuovo alla ribalta, Joe viene sedotto da lei e dal suo lussuoso stile di vita. Lo sceneggiatore rimane intrappolato in un mondo claustrofobico fino a quando il suo amore per un’altra donna lo porta a cercare di liberarsi con conseguenze drammatiche.

“Sunsest Boulevard” è stato presentato per la prima volta nel West End di Londra all’Adelphi Theatre nel 1993, con Patti LuPone nel ruolo della protagonista, dove è rimasto in scena per quasi quattro anni. La prima americana fu allo Shubert Theatre di Century City, Los Angeles, nel dicembre del 1993 con Glenn Close nei panni di Norma. Il musical ebbe un successo immediato con 369 repliche prima di trasferirsi a Broadway nel 1994 ma, pur essendo diventato molto popolare, chiuse in ribasso a causa delle numerose spese a seguito delle battaglie legali e, soprattutto, per gli enormi costi di produzioni riguardanti il cast e l’impianto scenico, che ammontavano a 20 milioni di dollari. Apposta per questo musical fu coniato il termine “flop-hit”. Il musical aveva venduto più di un milione di biglietti nella sola Broadway.

Il regista Ashford ha lavorato come coreografo in diversi spettacoli degli Academy Awards e ha ottenuto diversi riconoscimenti per la sua regia teatrale e le coreografie degli spettacoli televisivi “The Sound of Music” e “Peter Pan Live!”. È attualmente a Broadway come coreografo del musical Disney “Frozen”.

Oggi è il 23 Luglio 2019

Archivio

X