News

“SILK” LA CREAZIONE DEL COREOGRAFO RICCARDO BUSCARINI HA RICEVUTO UNA DOPPIA NOMINA AI GOLDEN MASK DI MOSCA

Il giovane coreografo Riccardo Buscarini, piacentino di nascita ma formatosi alla London Contemporary School, ha da subito inanellato nell’arco del suo percorso artistico, una serie crescente di riconoscimenti prestigiosi per le sue creazioni di danza contemporanea.

Vincitore di numerosi premi tra cui il Premio Prospettiva Danza di Padova e il Place Prize, è stato chiamato a fare parte di importanti progetti di ricerca coreografica quali “ArtsCross London”, “Performing Gender”, “London Festival Architecture” solo per citarne alcuni.

L’ultimo lavoro firmato da Buscarini, “Silk”, commissionatogli dalla Chelyabinsk Contemporary Dance Theatre, ha aperto le porte ad una nuovo riconoscimento: la doppia nomina ai Golden Mask di Mosca, come Best Production e come Best Choreographer.
“Silk” era stata presentata  per la prima volta il 13 Febbraio del 2017 al Chelyabinsk Drama Theatre, mentre la prima europea si è tenuta il 26 e il 27 Gennaio del 2018 al Theatre im Pumpenhaus di Muenster (Germania). La nomina ai Golden Mask , la cui cerimonia si svolgerà il prossimo 15 Aprile sul palco del Teatro Nuovo Bolshoj di Mosca, è un motivo di grande onore per Riccardo Buscarini, ma oserei dire anche per la danza contemporanea italiana, poiché questo premio è paragonabile per prestigio e livello culturale, ai BAFTA inglesi o ai nostri David di Donatello.

L’ispirazione di “Silk”, (il cui nome “seta” deriva dal fatto che la città di Chelyabinsk si trova su una delle rotte della via della seta), arriva dal paesaggio siberiano che Riccardo Buscarini ha avuto la fortuna di ammirare nel tempo percorso durante il viaggio transiberiano da lui compiuto nel 2015. Gli sterminati percorsi innevati , le foreste di betulle e l’ampiezza delle lande siberiane, hanno fatto scaturire in lui l’idea per questa nuova e fortunata coreografia che pone l’accento principalmente sul tema del viaggio come comunicazione e scambio e sull’attesa come sospensione temporale.
Lo stesso Buscarini chiarisce che:“Silk è dedicato agli incontri che negli ultimi anni mi hanno fatto tornare in questo luogo e che hanno fatto in modo che il mio percorso professionale si intrecciasse con quello dei miei colleghi russi” – e ancora: “Abbiamo lavorato su come dare illusione dell’assenza  della gravità attraverso la creazione di una pratica fisica specifica per la creazione della qualità del movimento alla base di questo lavoro”.

In attesa del 15 Aprile, potete trovare tutte le informazioni su Riccardo Buscarini all’indirizzo www.riccardobuscarini.com, di seguito il trailer di “Silk”.

E a noi non resta che augurare a Riccardo una grande in bocca al lupo!

Oggi è il 18 Settembre 2020

Archivio