News

Premio MAB 2018: domenica scorsa, con la consueta serata di gala, si è chiusa la nona edizione

Domenica 3 giugno, si è concluso con la tradizionale serata di Gala al Teatro Manzoni di Milano, il “MAB, Premio Internazionale Danza Classica Maria Antonietta Berlusconi per i Giovani”, ispirato e dedicato alla signora Etta ed alla figlia Sabrina, con la supervisione di Silvio Andrea Beretta e Roberto Fascilla ed il coordinamento organizzativo di Gisella Zilembo. Grandi personalità del mondo della danza e del balletto hanno creato il parterre ideale davanti al quale si sono sfidati i talenti che più di altri hanno evidenziato le capacità tecniche e artistiche proprie di futuri professionisti dell’arte tersicorea. E d’altronde, si sa, il MAB porta fortuna ai suoi partecipanti che, da sempre, trovano impiego nei principali teatri italiani e esteri, avviandosi ad una brillante carriera. La direzione artistica è stata affidata, come di consuetudine, al M° Fascilla, il quale visibilmente commosso, ha salutato il nutrito pubblico dichiarando la volontà di “andare in pensione” dopo tanti anni di onoratissima carriera e di dedizione al premio MAB e alla sua organizzazione.

La commissione, presieduta dal Maestro, è stata composta da blasonati nomi del balletto tra cui la Signora Carla Fracci, Luciana Savignano, Anna Maria Prina, Luciano Cannito, Oriella Dorella, Yvonne Ravelli, Donatello Jacobellis e infine Antonio Gnecchi.

Oltre alle esibizioni dei ragazzi che, rispetto agli scorsi anni, hanno dimostrato abilità tecniche unite a stile ed espressività, si sono esibiti gli allievi più meritevoli delle residenze MAB che hanno eseguito una creazione originale del Maestro Luciano Cannito e una versione pop di Schiaccianoci, a cura di Gisella Zilembo.

Accanto alla giuria tecnica, era presente la tradizionale Giuria Entertainment, guidata da Paolo Ruffini, che si è resa portavoce del pubblico non di settore. Novità di quest’anno: la categoria “Giovani professionisti”, con partecipazioni da tutto il mondo, su invito diretto del direttore artistico. Tra i protagonisti della categoria: Vincenzo Di Primo, Federico Mella, Luciano Perotto, Gianmarco Romano e infine Marianna Suriano. Premi alla carriera a Oriella Dorella, di rosso vestita, e Marianela Nunez, presente solo in video.

Padrona di casa, la madrina storica della manifestazione, Rossella Brescia. Bellissima, brillante ed elegantissima ha saputo, come di consueto, intrattenere e divertire.

Consistenti i premi in denaro assegnati e le opportunità professionali offerte.

Di seguito i vincitori dell’edizione 2018:

Premio speciale Gioia di danzare Sabrina Beretta: Dario Lancetta

Premio speciale SoDanca Juniores: Anna Zingoni

Premio speciale SoDanca Professionisti: Marianna Suriano

Premio speciale Peridance: George Potskhishvili

Premio giuria Entertainment: Antonio Casalinho

Vincitore Categoria Primavera: Anita Scaravaggi

Vincitore Categoria Juniores: Antonio Casalinho

Vincitore Categoria Seniores: Sara Nativi

Vincitore Categoria Giovani professionisti: Luciano Perotto

Arrivederci all’anno prossimo.

Oggi è il 4 Giugno 2020

Archivio

X