Per celebrare il Corpo di Ballo un bellissimo numero speciale della rivista La Scala.

di DANCE HALL NEWS
1,2K views

In occasione dell’apertura della stagione 22/23, la redazione della Rivista del Teatro “La Scala” ha pubblicato anche online un numero speciale dedicato al Corpo di Ballo.

L’attenzione e il risalto che questa Sovrintendenza sta dedicando al Ballo è qualcosa a cui non eravamo molto abituati e non può che rendere felici tutta quella comunità di amanti della danza, meno nutrita di quella dell’opera e dei concerti ma sicuramente ben presente e forse più allargata tra il pubblico meno abituale, che in passato ha visto spesso trattato il ballo in secondo piano rispetto alla stagione in generale.

Questo numero speciale di 100 pagine, che racconta passato presente e futuro della compagnia, apre infatti con un editoriale di Dominique Meyer che sottolinea l’importanza del Ballo nell’offerta scaligera con l’aumento del numero di serate dedicate, e con un’intervista di Sergio Trombetta molto interessante a Manuel Legris in cui spiega chiaramente la sua direzione artistica per il futuro del Corpo di Ballo.

Poi si spazia dalla storia del ballo alla Scala con tutti i suoi protagonisti del passato così importanti da conoscere per il pubblico dei più giovani, passando attraverso i dietro le quinte di oggi, raccontando i ricordi delle nostre Étoiles, per poi approdare ai grandi coreografi che hanno lavorato alla Scala non dimenticando quelli italiani, fatto molto apprezzabile. Il futuro poi viene raccontato tramite i nuovi stili e le appassionanti firme contemporanee.

Fondamentale la sezione dedicata alla musica per il ballo troppo spesso sottovalutata ma qui trattata con tutta l’importanza che merita da un grande musicologo quale è Angelo Foletto.

Il tutto è corredato dalle foto storiche di Piccagliani, Lelli e Masotti, Tamoni per arrivare agli attuali fotografi ufficiali Brescia e Amisano.

Questa bellissima opera editoriale, stilata dalle firme dei critici e ballettologi dell’entourage scaligero ovvero da Marinella Guatterini che cura i programmi di sala del ballo, a Francesca Pedroni, Valeria Crippa, Elsa Airoldi, Elisa Guzzo Vaccarino e tanti altri, è già disponibile per tutti in versione scaricabile on line e verrà distribuita in cartaceo durante le serate di balletto del mese di dicembre. È uno strumento importante per tutti i giovani che si avvicinano alla danza e per i loro insegnanti, che ha il merito da un lato di aiutare a comprendere un lato fondamentale delle radici profonde in Italia dell’arte che più amano, e dall’altro lato di dare risalto alla crescita del Corpo di Ballo scaligero, compagnia di livello sempre più alto e internazionale.

Questo il link per scaricare il numero https://bit.ly/3j7vwhY

Articoli Correlati

Lascia un Commento