News

Cuccarini e Parisi: le nemiche amatissime e la loro lezione di buona TV, anche se..

Diciamolo subito a scanso di equivoci: Nemica Amatissima è un esempio di buona TV che punta su talento, professionalità  e qualità dell’intrattenimento. Una tv vecchio stampo lontano anni luce dal sensazionalismo dell’infotainment e dalle volgarità dei reality. Vedere insieme Lorella Cuccarini e Heather Parisi è innegabilmente emozionante. Ma veniamo alla prima puntata. Sigla accattivante, un ritmo dance incalzante, le star si mangiano il palco, anche se Heather è ferma. Parte lo show, le soubrette scherzano sulla loro presunta rivalità. Emozione tastabile. Lillo e Greg non convincono, seppur garbati e brillanti. Il pubblico si accende con il lungo medley dei successi di Heather e Lorella, simbolo compianto della TV che fu. Scatenate, prorompenti, energiche: talento da vendere. Tocca a Siani, con un monologo canonico e godibile che fa tanto varietà di una volta. Dunque la serata prosegue (non sempre in modo spedito) fra i grandi numeri della Cuccarini (Sugar Sugar, Grease, La Notte Vola) e i momenti più minimal, ma certamente interessanti, della Parisi che tuttavia accenna solo alcuni passi di danza in Crilú. Fra gli ospiti Zucchero, ruspante come sempre, Ezio Greggio, un po’ sottotono, e un emozionante Roberto Vecchioni che commuove dopo il bel monologo di Lorella sullo sport, l’impegno e il sacrificio, mentre Heather gioca nel suo intervento sul viso, emblema del tempo che passa e del suo essere autentica senza artifici e ritocchini tanto in voga oggi.

Mi aspettavo di più da questo show, mi aspettavo maggiore complicità fra le due, numeri che le unissero realmente sul palco. Gli autori non le hanno sapute amalgamare davvero. Lorella è la regina indiscussa dello spettacolo italiano: fa tutto e lo fa bene, con l’energia di sempre e una luce negli occhi che illumina davvero tutti. Una poliedricità che la consacra una delle artiste più complete di sempre!

Heather, consapevole di sé, non ha fatto nulla di più di quanto aveva promesso. Non danza, usa il viso, le mani,  comunica con gli occhi. Credo possa fare di più. Forse non le interessa più. Chissà…

Nel complesso? Un 7 convinto che stasera il tutto sarà più scorrevole e ritmato.

Ps: la sigla “Tanto tempo ancora” è già una hit e ieri #nemicamatissima è stato trend topic in Italia e terza tendenza Twitter nel mondo!

Oggi è il 23 Ottobre 2020

Archivio