Musical Rubriche

Musical in concerto al Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia con la rassegna “Le stelle del Musical”

https://www.facebook.com/ilrossetti/videos/638873747022468/

28 spettacoli fra ottobre e gennaio: poi un “secondo atto” che si conoscerà a fine anno. La Stagione 2020-2021 del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia -sottolineano il Presidente Francesco Granbassi e il Direttore Franco Però – mantiene il livello degli anni passati e se l’emergenza COVID limita la capienza in sala, non fa altrettanto con la fantasia e la qualità artistica delle proposte. La Prosa intreccia contemporanei e classici riflettendo su grandi sfide sociali: il tema dell’ambiente ne “La pazza di Chaillot” riletta da Letizia Russo, con Manuela Mandracchia, Giovanni Crippa e gli attori della Compagnia Stabile, le coraggiose scelte esistenziali di “Locke” di Knight con Filippo Dini, il degrado morale in “Peachum” con Rocco Papaleo, in cui Fausto Paravidino rivisita Brecht, o l’ipocrisia de “Il Misantropo” diretto e interpretato da Fabrizio Falco. Il filone contemporaneo dei Passages proporrà contaminazioni fra prosa e musica – “Ludwig” con Alessio Boni – con la scienza ne “Le eccellenti” di Marcela Serli, e le prospettive inquietanti di Carrozzeria Orfeo in “Miracoli Metropolitani”. Di straordinario spessore i protagonisti del cartellone “Le stelle del Musical”: primi nomi del West End e di Broadway – come Earl Carpenter o Daniel Koek e Kerry Ellis – o stelle nazionali (Giò Di Tonno, Filippo Strocchi) terranno esclusivi concerti. Nel carnet di Danza, Musica ed Eventi “Oblivion Rhapsody”, l’Evolution Dance Theatre in “Blu Infinito”, il concerto di Remo Anzovino. Presenti alla conferenza stampa l’Assessore alla Cultura della Regione Tiziana Gibelli, il Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza, l’Assessore ai Teatri del Comune Serena Tonel, Serena Pignataro coordinatrice dell’Ufficio Attività Istituzionale della Fondazione CRTrieste ed Emma Ursich Head of Group Corporate Identity & The Human Safety Net del Gruppo Generali”.

L'immagine può contenere: una o più persone, persone sul palco e testo

E quindi uscimmo a riveder le stelle”: il verso dantesco accompagna la Stagione 2020-2021 del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia ed oltre a fare omaggio al poeta – di cui ricorrerà l’anniversario della morte – sottolinea come, dopo un periodo difficile, sia giunta l’ora di ritornare , sicuri, sotto le stelle del Politeama Rossetti, ad applaudire le tante “stelle” protagoniste del nuovo cartellone.

Star dei palcoscenici di Broadway e del West End, e punte di diamante del panorama europeo ed italiano, sono i protagonisti del cartellone “Le stelle del Musical”.
Daniel Koek & Kerry Ellis, Earl Carpenter, Thomas Borchert… gli appassionati si spostano a Londra, in Germania, a New York per ammirarli dal vivo. Programmare i loro concerti in questa stagione, è occasione di vero orgoglio per lo Stabile regionale che – in un periodo in cui non sarebbe possibile immaginare in scena grandi ensemble – fa questa scelta, nel segno della qualità.

L'immagine può contenere: 2 persone, vestito elegante, il seguente testo "WEST END SESSIONS LIVE WITH DANIEL KoeK & KERRY ELLIS"Cinque concerti di raffinato appeal sono i momenti attraverso cui si sviluppa questo percorso: un viaggio sonoro che con “West End Session” (5/11) ci porta sui leggendari palcoscenici londinesi con Daniel Koek e Kerry Ellis. Lui il più giovane (e impeccabile) Jean Valjean di “Les Misèrables” del West End, lei magnetica interprete di “Wicked”, “Miss Saigon”, “We Will Rock You” e di indimenticabili performance con Brian May, il chitarrista dei Queen. Attraversano fra duetti e assoli le più belle arie del musical.

Propone un concerto dal titolo “A Touch of West End” (3/12) ma la stella di Earl Carpenter splende anche a Broadway: è fra i miglior Javert della storia di “Les Misèrables” e uno dei più rinomati interpreti del “Fantasma dell’Opera” (ha preso parte ai Galà per il 25° anniversario di entrambi i musical) e dal suo sterminato repertorio esegue brani di rara emozione, accompagnato dalla violoncellista Yvonne Marie Parsons.

Ci si addentra nel vecchio continente con Thomas Borchert: non c’è ruolo da protagonista nelle più prestigiose produzioni del mondo tedesco ed europeo che non abbia sostenuto in modo ineccepibile, da “Jeckyll&Hyde a Vienna a Krolck ne “La danza dei vampiri”, a der Tod in “Elisabeth”. Nel suo concerto “The piano Man” (29/10) attraversa anche hit del pop, colonne sonore e canzoni di cui è autore.

L'immagine può contenere: 1 persona, primo pianoGettano un ponte con l’Italia i cinque i protagonisti de “La fuga delle voci” (15/10) che riflette sui talenti italiani che fanno carriera all’estero. Al Politeama Rossetti sono passati molti di questi artisti, fra cui Filippo Strocchi, Gian Marco Schiaretti e Veronica Appeddu, Laura Panzeri, Gianluca Sticotti. Davide Calabrese tesse le fila della serata, accompagnandoli fra arie e duetti dai musical che hanno interpretato sui nostri palcoscenici e in cui brillano su quelli internazionali.

Con “Music All” (20/11) ritorna al Politeama Giò Di Tonno, reduce dai successi di “Notre Dame De Paris”. In concerto sfodera il suo eclettismo, il suo rigore, l’intensità espressiva ispirandosi in particolare alle colonne sonore più amate.

Infine – a dicembre – il tradizionale “Galà dell’operetta e del musical” (27/12) organizzato con l’Associazione Internazionale dell’Operetta, in cui la FVG Orchestra diretta dal Maestro Romolo Gessi affronterà partiture da Franz Lèhar a Leonard Bernstein.

Si ricorda che tutte le informazioni su spettacoli, prezzi, modalità di registrazione e abbonamento sono disponibili sul sito www.ilrossetti.it, da cui si accede direttamente all’acquisto e alla prenotazione.

Oggi è il 26 Ottobre 2020

Archivio