Musical Rubriche

“Mary Poppins” vola a Roma dal 17 ottobre, i creativi del Musical si raccontano

«Sono onorato di aprire la stagione del Sistina con uno spettacolo così importante, degno di una grandissima onda di risalita del musical italiano. Ben vengano queste grandi produzioni coraggiose e rischiose. È la prima volta che a Roma ci sia uno spettacolo così fortemente internazionale, ed è un grande onore per noi, che abbiamo vissuto di musical come un “apprendistato” dagli stranieri, quando vince la nostra creatività. Sarà un’inaugurazione in grande stile del Sistina, grazie alla WEC e a Federico Bellone, che ha fatto uno splendido lavoro.»

Così il Direttore Artistico del Teatro Sistina di Roma Massimo Romeo Piparo ha accolto in conferenza stampa lo scorso 9 ottobre “Mary Poppins il musical”, che sarà finalmente in scena per la prima volta a Roma al Teatro Sistina dal 17 ottobre 2019 per poi tornare nuovamente a Milano al Teatro Nazionale CheBanca! dal 30 gennaio 2020.

Il musical è stato presentato da WEC – World Entertainment Company per la prima volta in Italia e in lingua italiana, con una grande orchestra dal vivo. Ha debuttato a Milano al Teatro Nazionale CheBanca! ed è stato in scena dal 13 febbraio fino al 13 maggio 2018 e dal 5 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019.

«7 mesi di programmazione a Milano, 199 repliche, 200.000 presenze – ha ricordato Alessandro Padovan, AD di WEC Numeri che danno un segnale, che dimostrano le capacità italiane. Ci sono già 20.000 biglietti venduti in prevendita. Natale e capodanno Roma lo passerà in compagnia di Mary poppins.»

Il musical è stato co-creato da Cameron Mackintosh e prodotto da Thomas Schumacher per Disney Theatrical Productions, la divisione di Disney che ha portato a teatro i grandi classici “The Beauty and The Beast”, “The Lion King” e “Aladdin”, e da Cameron Mackintosh, produttore inglese noto per spettacoli come “Cats”, “The Phantom of The Opera” e “Les Misérables”.

Il musical è il perfetto incontro tra i libri di Pamela Travers e l’omonimo film: partendo da queste due fonti gli autori sono riusciti a creare qualcosa di completamente nuovo.

La produzione italiana dello spettacolo è curata da un consolidato team di creativi, riconosciuto e apprezzato anche nel West End, fra i quali il regista Federico Bellone (“Newsies” della Disney, “Dirty Dancing” in Inghilterra, “A Qualcuno Piace Caldo”) e la coreografa Gillian Bruce (“Newsies” della Disney, “Frankestein Jr.” “La Vedova Allegra” per il Teatro alla Scala).

«Il pubblico vedrà gran parte del film, tutti i suoi momenti iconici, ma il musical sarà inoltre arricchito con un copione tratto dal film e gli altri libri firmato da Julian Fellowes (Oscar® per “Gosford Park” e creatore di “Downton Abbey) e nuovi brani e testi aggiunti per la trasposizione teatrale dai compositori George Stiles e Anthony Drewe (entrambi vincitori dell’Olivier Award) – ha spiegato BelloneL’adattamento del testo italiano è di Alice Mistroni, le parole delle canzoni sono quelle originali mentre quelle aggiunte sono tradotte da Franco Travaglio.
La chiave di lettura del musical è stata guardare il film “Saving Mr. Banks”. Oltre ai colori, agli effetti speciali, alle persone che volano sul pubblico, fiamme, cambi scena a vista,  c’è anche una grande sostanza drammaturgica: il gran bisogno d’amore che si ha nella vita.
Dal punto di vista visivo, dal momento che Bert realizza quadri nel parco e viste le illustrazioni nei libri della Travers, abbiamo deciso che tutta la scena sarà un grande acquerello e gli spettatori verranno portati all’interno.
In tutto il mondo, a parte la realtà anglosassone, ci siamo noi e Massimo Romeo Piparo che riescono a portare musical all’estero. È stato grazie a “Newsies” che siamo riusciti ad ottenere i diritti di “Mary Poppins”, e la nostra versione dello spettacolo è piaciuta così tanto che verrà esportata in tutto il mondo e questo in italia non accadeva dai tempi di Garinei e Giovannini.
Abbiamo Paolo Carta, illusionista talentuosissimo, con cui abbiamo capito quanto il suo passato da illusionista si sposi con il teatro. È stato addirittura chiamato a collaborare con la produzione del West End di “Mary Poppins” proprio perché è riuscito a portare con la sua creatività dei sistemi che neanche in Inghilterra erano presenti.»

Per quanto riguarda le coreografie, Gillian Bruce, di origine inglese, ha provato a raccontare il musical così come ha vissuto la storia di “Mary Poppins” in Inghilterra da bambina: «Credo molto nel talento italiano, qui c’è una tecnica e un cuore che spesso all’istero non si trovano.»

La versione italiana dello show ha un cast di 32 attori e ballerini selezionati con un’audizione nazionale, una grande orchestra dal vivo diretta da Andrea Calandrini e composta di 13 elementi, straordinarie coreografie, spettacolari cambi scena, costumi suntuosi e incredibili effetti speciali.

Il cast – Immancabile e richiestissima nel ruolo di Mary Poppins, Giulia Fabbri e accanto a lei, Bert, interpretato da Davide Sammartano. La famiglia Banks sarà composta da Ales­sandro Parise nel ruolo di Mr. Banks e da Floriana Monici (per le date romane) e Alice Mistroni (per le date milanesi) nel ruolo di Mrs. Banks.
Per i piccoli Banks che si alterneranno nei due ruoli, si conferma la coppia Margherita Rebeggiani e Stefano De Luca. Nuova esperienza invece per gli altri quattro bambini selezionati su audizione: Claudia Pignotti, Giulietta Rebeggiani (sorella di Margherita), Riccardo Antonaci e Federico Coccia.
Nel ruolo di Mrs. Corry si riconferma Simona Patitucci. Una novità invece nel ruolo della Vec­chietta dei Piccioni che sarà interpretato da Donatella Pandimiglio.
L’esilarante coppia di domestici, Mrs Brill e Robertson Ay, sarà nuovamente interpretata da Anto­nella Morea e Roberta Tarsi.
La tata crudele di Mr. Banks, Mrs. Andrews, sarà impersonata ancora da Lucrezia Zoroddu Bianco mentre nel ruolo dell’Ammiraglio Boom e del Presidente della Banca troveremo per la prima volta Andrea Spina.
L’ensemble, capitanato da Nicola Trazzi (nel ruolo anche di capo balletto), sarà composto da Nico Buratta, Cristian Catto, Davide Dal Seno, Maddalena Dibenedetto, Tiziano Edini, Jessica Fal­ceri, Alessandro Lanzillotti, Felice Lungo, Ivana Mannone, Luca Marchetti, Erika Mariniello, Federica Nicolò, Matilde Pellegri, Vittorio Schiavone e Margherita Toso.

Crediti fotografici: Alessandro Pinna

Oggi è il 16 Novembre 2019

Archivio

X