News

Les Ballets Jazz de Montreal al Brancaccio. Tre coreografie per uno spettacolo.

I prossimi 17 e 18 Novembre, al Teatro Brancaccio di Roma andrà in scena lo spettacolo proposto da di Les Ballets Jazz de Montreal; tre coreografie in un'unica occasione che rappresenterà pienamente l'identità artistica ed estetica della compagnia. Dalla visione della coppia moderna, in Mono Lisa, un pas de deux atletico e sensuale, al tormento universale della condizione umana, in Harry, alla celebrazione festosa di Kosmos, ispirato alla frenesia urbana contemporanea, troviamo tutte le caratteristiche che hanno reso BJM una compagnia acclamata dal pubblico e lodata dalla critica.

MONO LISA

coreografia di Itzik Galili

assistente coreografo Elisabeth Gibiat

composizione di musica e suoni Thomas Höfs with Itzik Galili

ballerini Céline Cassone e Alexander Hille

Il coreografo israeliano Itzik Galili rivisita il pas de deux classico in un gioco di feroce e dinamica seduzione, legata ad una musica industriale, basata sui suoni delle macchine da scrivere. Apprezzato per la sua capacità di coniugare astrazione e narrazione in questo gioco di coppia riesce a controbilanciare umorismo, violenza, sensualità e eleganza.

KOSMOS

coreografia di  Andonis Foniadakis

musiche di Julien Tarride

luci di James Proudfoot

costumi di Philippe Dubuc

durata 35 min

In questa celebrazione dell'umanità, della sua bellezza e forza creativa, il coreografo greco Andonis Foniadakis trae la sua ispirazione dal mondo in cui viviamo: il ritmo frenetico della vita urbana di tutti i giorni, i movimenti di folle e il trambusto della città. Una danza gioiosa e liberatoria.

HARRY

coreografie di Barak Marshall

musiche di Tommy Dorsey, Taraf Ionel Budisteanu,Balkan Beat Box, The Andrews Sisters, Anatol Stefanet, Dejan Petrovic, Sidney Bechet, Varsavia Village Band, il Quartetto ungherese, Goran Bregovic, Maria Callas, Wayne Newton

lighting design Daniel Ranger

costumi di  Anne-Marie Veevaete

durata 45 minuti

Il coreografo israelo-americano Barak Marshall si è ispirato alle battaglie interiori dell'uomo: "La vita è una lotta costante, in cui siamo continuamente di fronte a conflitti per quanto riguarda la cultura, il sesso, la specie". Tra uomini e donne, in particolare, i compromessi devono essere fatti per raggiungere un equilibrio. Questo spettacolo ruota attorno al personaggio di Harry, che lotta per superare le forze sia fisiche che esistenziali. Brulicante di energia, il lavoro sottolinea un tema ricorrente nelle interazioni umane: i conflitti e la nostra capacità di superarli. Per ottenere un risultato che unisca jazz, canzoni popolari israeliane e la musica tradizionale, questo nuovo opus è intriso di speranza e umorismo, alternando sequenze di gruppo, trii e duetti in un favoloso spettacolo di danza.

 

BJM – Les Ballets Jazz de Montréal IN BREVE

Fondata nel 1972, Les Ballets Kazz de Montreal dal 1998 è  sotto la direzione artistica di Louis Robitaille . Caratterizzata dalla versatilità, dal virtuosismo e dalle forti personalità dei suoi 14 ballerini, la compagnia esegue un vasto repertorio di opere contemporanee in uno stile ibrido generosamente ispirato al balletto classico. Cristallo Pite, Azure Barton e Wen Wei Wang sono tra i coreografi canadesi invitati a creare coreografie per BJM, oltre a coreografi e artisti emergenti e affermati provenienti da altri paesi, come Mauro Bigonzetti, Rodrigo Pederneiras e Andonis Fodianakis.

17-18 NOVEMBRE 2015

TEATRO BRANCACCIO

Via Merulana, 244 – 00185 Roma

Tel 06 80687231/2  Fax 06 80687235  www.teatrobrancaccio.it

Venerdì 6 ore 21, sabato 7 ore 16 e 21 domenica 8 ore 16

Biglietti da € 39,00 a 18,50

Oggi è il 22 Ottobre 2020

Archivio