News

La Compagnia Artemis Danza di Monica Casadei presenta “Transiti Energetici”

Dopo oltre vent’anni di attività che l’ha portata a distinguersi nel panorama della danza contemporanea nazionale e in vasti circuiti internazionali, la compagnia Artemis Danza/Monica Casadei sceglie di investire sul futuro dedicandosi alla formazione delle giovani generazioni. Nasce così “Transiti Energetici”, un percorso formativo a 360 gradi altamente professionalizzante realizzato con il contributo si Mibact e di SIAE nell’ambito dell’iniziativa “S’illumina – copia privata per i giovani, per la cultura”, che si svolgerà a Parma tra ottobre 2018 e febbraio 2019. Il progetto, selezionato tramite bando nazionale che ha conferito due soli finanziamenti ad attività relative alla formazione per la danza, nasce da una riflessione globale sul mondo dello teatro e della danza, che richiede sempre più figure professionali e operative, capaci non solo di ricerche artistiche innovative, ma anche di operare con sicurezza e consapevolezza nelle dinamiche della progettazione, dell’organizzazione e della comunicazione.

Il corso, completamente gratuito, si rivolge a danzatori e coreografi under 35, italiani o stranieri purché residenti in Italia, e si articola in lezioni teoriche, laboratori pratici e percorsi di sperimentazione sui linguaggi del corpo. La ricchezza della proposta si riflette nelle modalità operative innovative e negli step di verifica delle competenze apprese, che sono pensati come veri e propri completamenti pratici dell’apprendimento.

Dice Monica Casadei a proposito dell’iniziativa: “Si tratta di un progetto con una forte caratterizzazione e che abbiamo immaginato come una vera e propria trasmissione, non di sapere inteso come nozioni calate dall’alto, ma di energie messe in circolo. E’ il corso ideale per chi, nel futuro, non si vede solo come danzatore ma anche e soprattutto come autore e imprenditore di sé stesso, a questi giovani talenti cerchiamo di dare quegli strumenti che altrove non troverebbero”.

Per quanto riguarda la formazione frontale, il piano di studi prevede le basi di storia della danza, critica della danza, promozione e informazione della danza, organizzazione dello, scenotecnica e illuminotecnica affrontati con docenti selezionati tra critici, giornalisti, operatori del settore di tutto il territorio nazionale.

L’aspetto legato agli strumenti e alle strategie di comunicazione si esprimerà attraverso un laboratorio pratico di Social Media Marketing realizzato in collaborazione con Officina On/Off, nel corso del quale i partecipanti dovranno ideare e realizzare un piano di comunicazione e promozione web dedicato agli esiti performativi del corso.

Le attività pratiche di “apprendimento esperienziale” seguono come un filo rosso il percorso artistico e filosofico di Artemis Danza e della sua direttrice artistica Monica Casadei, che si ispira alla contaminazione tra linguaggi artistici contemporanei e culture orientali finalizzati all’elaborazione di un gesto artistico personale e unico. Gli allievi parteciperanno a intensi workshop finalizzati non all’apprendimento di tecniche specifiche quanto alla ricerca di un’identità artistica autentica e individuale.  In questa ottica si svolgeranno l’Atelier di composizione istantanea e ricerca corporea con Monica Casadei,  il percorso di approfondimento ed esplorazione interiore nelle posture dell’Aikido “Meditazioni corporee_il silenzio del corpo”, l’esperienza di “Danzanatura” con improvvisazioni coreografiche a contatto con l’ambiente naturale degli Appennini con performance itineranti, “Corpi sonori_jam session”, a cavallo tra composizione coreografica e musica elettronica con dj dal vivo, e infine “No identity”, laboratorio interdisciplinare di danza e fotografia nel quale gli scatti della fotografa Fabian Albertini saranno il punto di partenza per le sessioni di composizione coreografica.

Alcuni di questi percorsi prenderanno la forma di performance e azioni artistiche che saranno ospitate in molteplici luoghi della città, nell’ambiente urbano che farà da cornice a quel circuito di energie in movimento che l’esperienza di “Transiti Energetici” vuole innescare. Verrà coinvolta anche la sede operativa di Artemis, che ospiterà l’installazione artistica di Fabian Albertini e diventerà perno attorno cui ruoteranno parte delle creazioni originali. Nell’ambito di un programma di appuntamenti diversificati, oltre agli allievi del corso, altri danzatori, artisti visivi e musicisti saranno invitati a lasciare una traccia delle proprie ricerche attraverso improvvisazioni e presentazioni di opere inedite. In tal modo, la sperimentazione interdisciplinare che fa da traino a “Transiti energetici” troverà il proprio fondamentale completamento organizzativo, che resterà un patrimonio di esperienza e competenza in favore dei corsisti.

Per partecipare alle selezioni è necessario presentare la propria candidatura inviando curriculum e documentazione artistica, per poi accedere, se ritenuti idonei, alle audizioni e ai colloqui motivazionali.

Le possibilità di prendere parte alle audizioni saranno ben quattro, si svolgeranno tra nord e centro Italia, e seguiranno anche alcuni interessanti appuntamenti di Artemis, tra cui il Barbiere di Siviglia per la “Donizetti Night” e il debutto di “Heroes” a Bergamo, e il debutto di “Farde-Moi” a Civitanova Marche. Questo spettacolo, prodotto da Artemis e firmato dal giovane e apprezzato coreografo Francesco Colaleo, è vincitore a sua volta del bando Mibact-Siae S’illumina per le nuove creazioni artistiche.

La prima audizione si terrà a Bergamo venerdì 18 giugno.

Il calendario delle audizioni, così come i documenti relativi al bando di ammissione e allo svolgimento del corso saranno disponibili sul sito web www.artemisdanza.com/formazione e sulla pagina facebook TransitiEnergetici.

Contatti:

formazione@artemisdanza.com

www.artemisdanza.com/formazione

Facebook.com/TransitiEnergetici

Oggi è il 19 Settembre 2020

Archivio