Musical Rubriche

“Jesus Christ Superstar”, una versione live concert per il classico di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice

La rete televisiva americana NBC, in occasione della prossima Pasqua, porterà sul piccolo schermo “Jesus Christ Superstar Live in Concert”.
L’evento andrà in onda in diretta la domenica di Pasqua, 1 aprile, e sarà una versione concerto dell’iconica opera rock di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice. Sarà eseguito di fronte a un pubblico dal vivo presso la Marcy Armory a Williamsburg, Brooklyn, New York.
Come già anticipato dalla NBC, tra i protagonisti vedremo John Legend nel ruolo di Jesus Christ, Sara Bareilles (“Waitress”) come Maria Maddalena, Alice Cooper (tra i personaggi più controversi e discussi nella storia del rock noto per i suoi concerti macabri e cruenti) nel ruolo di Re Erode e Brandon Victor Dixon come Giuda.

All’incontro con la stampa della scorsa settimana i produttori esecutivi Marc Platt e Neil Meron – già produttori di musical live televisivi come “Grease: Live” della Fox (2016), “A Christmas Story Live” (2017), “The Sound Of Music” (2013), film e produzioni teatrali tra cui “La La Land” (2016), “Legally Blonde” (2001), “Hairspray” (2007), “Chicago” (2002), “Annie” (1999) e “Wicked” (2003) – hanno condiviso alcune curiosità sull’evento.

La scelta di Alice Cooper nel ruolo di Erode è stata giustificata dalla sua storia con “Jesus Christ Superstar”. Nel 2000 aveva registrato “King Herod’s Song” su richiesta di Lloyd Webber e Rice per l’uscita del cast album della produzione del Regno Unito del 1996 di “Jesus Christ Superstar”. Si potrebbe definire “di famiglia” e ha quella personalità oltraggiosa perfetta per il ruolo.
John Legend non è solo una delle grandi star e personalità pop del nostro tempo, ma ha quella voce che è distintiva e singolare. E così avere per il ruolo di Jesus quel talento magistrale (apparso tra le altre cose in “La La Land”) renderà giustizia alla sfida di quella colonna sonora e di quel particolare ruolo. E la stessa cosa si può dire, ovviamente, di Sara Bareilles, conosciuta sia per la sua carriera musicale da popstar, sia per quella a Broadway come autrice e performer.
Per quanto riguarda il ruolo di Giuda, dopo diverse audizioni la scelta non poteva che ricadere su Brandon Victor Dixon, il quale oltre ad essere uno straordinario talento vocale è anche stato nominato ai Tony Award e ha da poco lasciato il cast di “Hamilton”.

Realizzare il musical come un concerto live piuttosto che come una tradizionale versione teatrale trova fondamento nella genesi di “Jesus Christ Superstar”, che inizialmente fu concepito come rock opera. Andrew Lloyd Webber e Tim Rice volevano tornare a quella che era la vera essenza dell’opera, nata infatti come una rappresentazione davanti a un pubblico dal vivo e più simile a un concerto.
Non ci saranno né tagli né canzoni aggiuntive rispetto alla partitura originale, tutto rimarrà intatto come Andrew Lloyd Webber e Tim Rice l’hanno scritto.

“Jesus Christ Superstar Live in Concert” è diretto dal britannico David Leveaux e prodotto da Andrew Lloyd Webber, Tim Rice, Marc Platt, Craig Zadan, Neil Meron, John Legend, Mike Jackson, Ty Stiklorius e Alex Rudzinski.Nel cast saranno presenti altri attori nominati ai Tony Award tra cui Ben Daniels nel ruolo di Ponzio Pilato, Norm Lewis sarà Caifa, Jason Tam Pietro, Jin Ha Anna e la star del rock svedese Erik Gronwall Simone lo Zelota.
Il team creativo è composto da pluripremiate personalità della televisione e del teatro musicale Americano: il produttore esecutivo Alex Rudzinski (“Hairspray Live!,” “Dancing With the Stars”), il costumer designer Paul Tazewell (“The Wiz Live!,” “Hamilton”), il producer Harvey Mason Jr. (“The Wiz Live!”), il direttore musicale Nigel Wright (“Jesus Christ Superstar” world arena tour), il production designer Jason Ardizzone-West (“Adele Live in NYC”) e la coreografa Camille A. Brown (“Once on This Island”).

“Jesus Christ Superstar” racconta l’ultima settimana della vita di Gesù. L’album raggiunse il primo posto nelle classifiche di Billboard e nel 1971 venne realizzata la versione teatrale. Il musical debuttò al Mark Hellinger Theatre di Broadway e vide Jeff Fenholt nei panni di Jesus e Ben Vereen nel ruolo di Giuda. È stato nominato per cinque Tony Awards e Andrew Lloyd Webber ha vinto il Premio Drama Desk come compositore più promettente.
Da allora, il musical è stato considerato un classico. È stato rappresentato in quasi 20 paesi e tradotto in 18 lingue diverse. Ci sono stati molti revival di “Jesus Christ Superstar” durante i 46 anni dal suo debutto, incluse le versioni di Broadway del 2000 e del 2012 che hanno ottenuto una nomination ai Tony come miglior revival di un musical. Il film del 1973 è stato diretto dal premio Oscar Norman Jewison e interpretato da Ted Neeley.

Oggi è il 12 Dicembre 2019

Archivio

X