Musical Rubriche

Romeo e Giulietta – Ama e cambia il mondo arriva a Parma

Dopo Roma, Milano, Napoli, Torino e Firenze, totalizzando oltre 290.000 spettatori, Romeo e Giu­lietta – Ama e cambia il mondo, lo spettacolo prodotto da David Zard, sarà in scena Parma dal 2 al 7 settembre presso il Cortile della Pilotta.

Una tappa che senza dubbio arricchirà il tour, soprattutto per il pregio e la bellezza della location scelta per le rappresentazioni: lo splendido Piazzale della Pilotta. Questa prestigiosa cornice, che già nel 2008 aveva richiamato oltre 16.000 spettatori accorsi per applaudire le repliche di Notre Dame de Paris, è stata appositamente allestita per ospitare l’imponente palcoscenico di quella che è ormai stata consacrata la nuova opera dei record:  45 artisti, un palco di 550 mq, 23 cambi scena, oltre 300 costumi disegnati da Frédéric Olivier, 40 tecnici impiegati ogni sera dietro le quinte, 15 persone di produzione, 122 facchini, 1.432 ore e  13 bilici necessari per lo smontaggio ed il trasporto delle grandiose scenografie.

Anche il pubblico emiliano avrà quindi la straordinaria opportunità di assistere all’opera musicale più attesa della stagione: uno show unico che fa rivivere in una chiave totalmente inedita la storia d’amore più famosa al mondo grazie al talento di un cast d’eccezione, all’innovativa regia di Giuliano Peparini e all’emozionante colonna sonora del grande compositore francese Gérard Presgurvic con i testi italiani di Vincenzo Incenzo. 

A dare volto e voce alla celeberrima coppia di innamorati troviamo, nel ruolo di Romeo, il giovane cantante rivelazione di X-Factor 2012 Davide Merlini e, nei panni di Giulietta, l’attrice e can­tante Giulia Luzi, famosa al grande pubblico per le serie tv I Cesaroni e Un medico in famiglia.

La regia è affidata al giovane e talentuoso Giuliano Peparini, considerato uno dei registi e coreo­grafi più innovativi della sua generazione che recentemente ha firmato la regia di “1789 – Les amants de la Bastille”, spettacolo che sta riscuotendo un enorme successo in Francia. L’adattamento dei testi in italiano è, invece, a cura di Vincenzo Incenzo.

 

Un’opera tanto unica nel suo genere quanto classica grazie alla storia d’amore che narra attende dunque il pubblico emiliano. Nella prossima settimana Dance Hall News dedicherà una recensione speciale del musical per i più grandi appassionati.

Oggi è il 22 Ottobre 2019

Archivio

X