Musical Rubriche

Artemisia il musical al Teatro Romano di Gubbio

“E tuttavia è bene che la speranza non cessi di batterci sulle spalle, perché ci ricorda l’esistenza di un paesaggio più vasto e ci aiuta a vivere nei momenti peggiori. “

Artemisia Gentileschi 1593 – 1652

Lo spettacolo vincitore del Premio Primo 2015, Premio Italiano del Musical Originale, presenta la sua prossima data estiva in attesa dalla prossima stagione.

All’aperto, nella suggestiva cornice del Teatro Romano di Gubbio con orchestra dal vivo, Artemisia il Musical torna in scena il 31 luglio 2015 alle ore 21.15 grazie al Patrocinio della Regione Umbria e del comune di Gubbio.

Lo spettacolo, che vede come protagonista Artemisia Gentileschi, la giovane pittrice caravaggesca figlia d’arte, ambiziosa e decadente, complessa e brillante, racchiude in un musical le vicende di una delle più grandi artiste al femminile che abbiano regalato colore e sentimento alla storia dell’ar­te.

Artemisia Gentileschi è considerata simbolo di emancipazione femminile: in un momento in cui fare il pittore era prerogativa esclusiva maschile, la giovane artista con forza e determinazione rie­sce a lottare con successo per la propria affermazione artistica, superando pregiudizi e umiliazioni, violenze e soprusi, fino a raggiungere la sua indipendenza e il dovuto riconoscimento.

Tematiche fortemente attuali ma difficili da interpretare attraverso il musical, ovviamente non si tratta del primo titolo avente per oggetto un pittore, come ad esempio Goya, Lautrec, Klimt, Gaudì, Basquiat, Frida: ma quale di questi ha ottenuto un qualche riscontro dalla critica o dal pubblico? Leonardo (la storia della Gioconda) è stato uno dei massimi flop nel West End londinese. Esiste un’evidente eccezione: Sunday in the Park with George, che narrando la genesi della Grande Jatte di Seurat si interroga sul ruolo dell’artista in ogni tempo; ma l’autore è Stephen Sondheim, che si è sempre proposto la ricerca di temi colti, riservati a un pubblico d’élite, presentati in una forma di­versa da quella tradizionale cui le platee italiane sono abituate.

Tuttavia la vicenda di Artemisia Gentileschi si è rivelata piena di spunti ancora attuali, che hanno portato gli autori (musiche di Marco Rosati, liriche di Lucia Di Bella e sceneggiatura di Enrico Zud­das) a lanciarsi in questa avventura che sta già raccogliendo ottime critiche.

Lo sfondo e la materia storica, inoltre, hanno condizionato le scelte autorali, in vista di un equilibrio fra storia e invenzione difficile da raggiungere. Si è dunque deciso di ricorrere il meno possibile alle forzature storiche.

Il cast di questa nuova data è confermato, a partire dai due protagonisti, Simone De Rose (Cats,Ladies, Rent) ed Eleonora Lombardo (Rent, Biancaneve il Musical, A little night music).

BIGLIETTI IN VENDITA DA LUNEDI’ SU TICKETITALIA

POSTO UNICO 16 EURO.

31 LUGLIO ORE 21.15

TEATRO ROMANO DI GUBBIO

 

Oggi è il 23 Settembre 2020

Archivio