News

Lo sapevi che…Curiosità dal mondo Hip Hop

Cari amici di Hip Hop Circle, oggi vi svelerò qualche curiosità da leggere sotto l’ombrellone… 

La parola Hip Hop venne inventata grazie ad un modo di dire. Durante i Block Party o Jam, i giovani dell’epoca indossavano abiti stravaganti e bizzarri, tanto da far nascere il detto “Hippie the Hop, Hippie the Hop Guys”. In seguito, l’espressione venne abbreviata in “Hip Hop” e col passare del tempo iniziò ad essere utilizzata per indicare un vero movimento culturale.

Tornando all’abbigliamento, vi ricordate lo Zoot Suit? Per chi non lo conoscesse, si tratta di un vestito dalle dimensioni sproporzionate che veniva solitamente indossato dai jazzisti e dai loro fan nella Harlem degli anni Trenta. A dir poco vistoso, sebbene lo zoot suit non sia diventato parte della moda quotidiana, le sue forme esagerate hanno ispirato l’abbigliamento Hip Hop e rap contemporanei.

Altra rivelazione per voi amanti del genere: Michael Jackson non inventò il Moon Walk. Ebbene sì, la celebre “pattinata” all’indietro non si deve a Re Michael, ma a Cab Calloway che per primo si cimentò nel famoso passo negli anni ’30. A seguire, venne eseguito da un ballerino di tip tap, Bill Bailey, e, negli anni ’40, dal mimo francese Marcel Marceau che se ne servì per imitare la camminata contro vento. Tanti altri sperimentarono il moon walk prima di MJ, ma di certo è stato lui a perfezionarlo, diventando di diritto il King di questo passo.

Ma continuiamo a curiosare nel mondo hip hop… Lo sapevate che l’etichetta dei capellini non dovrebbe essere rimossa? Sto parlando proprio dell’adesivo tondo sull’aletta frontale; questo dettaglio mantiene l’originalità del cappello e, in passato, conservandola al suo posto, si aveva la possibilità di portarlo in negozio e sostituirlo con un nuovo cappellino.

Arriviamo a una chicca per veri intenditori: il Beat Boxin, al contrario di quello che tutti pensano, non è l’arte d’imitare gli strumenti e riprodurne i suoni con la bocca, ma consiste nell’utilizzo di sintetizzatori e strumenti per la produzione di musica. Se vogliamo parlare invece del fare musica emettendo suoni con la bocca, allora l’espressione più corretta è Beat Human Boxin

Nel mondo hip hop, una delle figure di cui non possiamo non parlare in questo approfondimento è quella del dj; pensando a lui, qual è la prima cosa che vi viene in mente? A me di certo lo Scratch, quel rumore dovuto all’interruzione del giro del disco. Il fenomeno si deve a Grand Wizard Theodore e alla sua mamma; mentre si stava allenando con i piatti da Dj, venne fermato dalla madre perché la musica era troppo forte. L’improvvisa interruzione del disco generò il famoso rumore, portando così una rivoluzione nell’attività dei Dj.

E terminiamo con una lezione di ortografia. Come si scrive Hip Hop? Dovrebbe essere scritto iniziando con la lettera maiuscola H, quindi Hip Hop o Hiphop, per sottolineare l’importanza di questa autentica cultura. Spesso si trova scritto minuscolo, “hip-hop”, nonostante sia un nome proprio.

By Polly Dance

Oggi è il 30 Ottobre 2020

Archivio