News

Al Nazionale, “Sogno di una notte di mezza estate”, con gli allievi della Scuola dell’Opera di Roma

Da domani, martedì 24 marzo, al Teatro Nazionale di Roma, saranno in scena la magia suggestiva e la fantastica atmosfera di Sogno di una notte di mezza estate, celebre balletto tratto dalla commedia di William Shakespeare.

Dopo il successo ottenuto lo scorso dicembre, lo spettacolo torna in palcoscenico con le coreografie di Alessandra Delle Monache, la quale ne firma anche la regia, per un unico atto sulle musiche di Felix Mendelssohn-Bartholdy. 

A danzare, saranno i giovani allievi, futuri talenti di domani, della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma, con la direzione di Laura Comi; insieme a loro, partecipano alla produzione alcuni membri del Corpo di Ballo romano e, in qualità di voce narrante, l’attrice Giulia Tomaselli. In questo spettacolo di puro incanto shakespeariano, i giovani allievi non si limitano solo ad esibire le loro doti di danzatori, ma sono chiamati a recitare nelle vesti dei personaggi della storia, mettendosi alla prova e scoprendosi anche attori. 

“Rimango fedele all’ironia usata da Shakespeare – spiega Delle Monache – pongo l’accento sul via vai tra l’amore e la sua caricatura, sull’assurdo delle relazioni amorose, sul desiderare proprio chi non ricambia il sentimento. I problemi umani si fondono con il magico mondo degli elfi. Il linguaggio coreografico è quello neoclassico-contemporaneo, pertinente alle qualità degli allievi della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera”. 

Le scene sono di Michele della Cioppa, i costumi di Anna Biagiotti e le luci di Patrizio Maggi, con la consulenza musicale di Giuseppe Annese. Lo spettacolo è in collaborazione con l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”. 

Si tratta di un’iniziativa dedicata non solo al pubblico amante del balletto, ma pensata anche per i ragazzi; infatti, le rappresentazioni in programma da martedì 24 a venerdì 27 marzo, saranno matinée accessibili solo agli studenti delle scuole, e si terranno alle ore 11. Le repliche invece aperte al pubblico andranno in scena nelle giornate di sabato 28, ore 18, e domenica 29, ore 16.30. 

Per informazioni:

operaroma.it 

Biglietti:

per le scuole euro 6

intero euro 23


Crediti fotografici: Yasuko Kageyama

Oggi è il 30 Maggio 2020

Archivio

X