Musical Rubriche

Artemisia – il musical: l’Arte per raggiungere la coscienza di tutti

L’ambizione di una ragazza che vive per la pittura, la spasmodica attesa nel vedersi realizzata arti­sticamente. La sofferenza e l’umiliazione, il tradimento, l’angoscia: sono gocce di colore funesto che fanno da cornice alla vita artistica travagliata di Artemisia Gentileschi, giovane pittrice caravaggesca, figlia d’arte, ambiziosa e decadente, complessa e brillante.

La vicenda racchiusa in un musical di una delle più grandi artiste al femminile che abbiano regalato colore e sentimento alla storia dell’arte.

Debutta in prima nazionale il 22 marzo al Teatro Lyrick di Assisi “Artemisia – il musical”, scritto e diretto da Enrico Zuddas, con le musiche di Marco Rosati e le liriche di Lucia Di Bella, prodotto da M.M. Mondo Musica, cooperativa eugubina fondata nel 1997.

Un musical dedicato a una pittrice rivoluzionaria, che vuole dare espressione artistica ad uno dei temi più importanti che abbiamo al giorno d’oggi: la violenza sulle donne.

Artemisia Gentilischi, è considerata nella storia simbolo di emancipazione femminile; in un momento in cui fare il pittore era prerogativa esclusiva maschile, lei con forza e determinazione riesce a lottare con successo per la propria affermazione artistica, superando pregiudizi e umiliazioni, violenze e soprusi. Attraverso la fede nelle proprie capacità, e l’incontro con persone e figure ispi­ratrici come Caravaggio, Galileo e suor Graziella (unico personaggio di fantasia, “prestato” espres­samente allo spettacolo dalla scrittrice Susan Vreeland, autrice del romanzo La Passione di Artemisia) che otterrà la propria redenzione finale e l’agognato ingresso nell’Accademia delle Arti e del Disegno di Firenze, prima donna nella storia ad ottenere un simile riconoscimento.

Purtroppo ancora oggi, a volte, l’incapacità di reagire unite ad una cultura che si fonda sull’abuso, sulla dominazione e quindi sulla paura, rafforzano uno stato di cose in cui le donne si trovano a dover subire in silenzio; e non bastano associazioni nate allo scopo, non sono sufficienti momenti di riflessione o tavole rotonde, seppur importanti, per dare voce e sensibilizzare le genti, forse perché i classici strumenti non riescono a raggiungere la coscienza di tutti.

Eleonora Lombardo, diplomata BSMT, già vista in Biancaneve Ladies, interpreta Artemisia. La parte di Agostino è affidata a Simone De Rose (Cats della Compagnia della Rancia), mentre Gali­leo è Stefano Colli (Georgie il musical). Con loro Emanuele Pirinei (Orazio Gentileschi), Davide Corrado (Caravaggio) e Sara Nardelli (Tuzia) e un cast di venti performer, accompagnati da un’orchestra dal vivo di 12 elementi. Le coreografie sono di Katherine Whittard, già ballerina in Cats West Side Story a Londra.

Artemisia Il Musical è finalista della II edizione del Premio PrIMO 2015, dedicato a musical ine­diti. Un progetto ambizioso di grande valenza artistica in tutti i sensi che vuole affrontare tematiche complesse, per rivendicare il concetto di uguaglianza e rispetto tra uomo e donna, e coinvolgere tutte quelle persone che magari possono essere difficilmente intercettabili con convegni tematici.

Biglietti

www.ticketitalia.com 

Botteghino del Teatro Lyrick

Aperto dal lunedì al sabato dalle ore 16.00 alle ore 19.30

Oggi è il 22 Ottobre 2020

Archivio