News

Maurice Béjart rivive a Caracalla

Lo splendido scenario delle Terme di Caracalla offrirà, nella serata del 27, con replica il 28 giugno, due imperdibili appuntamenti all’insegna della danza: The Tokyo Ballet, per la prima volta ospite a Roma, debutterà nella capitale con un programma firmato Maurice Béjart. La compagnia giapponese metterà in scena tre lavori del grande coreografo: si comincerà con un’immersione nel mondo della Grecia antica con la coreografia Sept Danses Grecques, musica di Mikis Theodorakis, che rivisita le danze più caratteristiche della tradizione greca secondo la personale interpretazione di Maurice Béjart. La seconda coreografia, Don Giovanni, accompagnata dalle chopiniane Variazioni per pianoforte e orchestra sul tema “Là ci darem la mano”, riporterà sulla scena l’immortale e sempre affascinante seduttore consacrato dall’omonima opera mozartiana, mentre il finale, Le sacre du printemps, con la musica di Igor Stravinskij, che porta la firma stilistica del maestro, conclude il trittico con una danza essenziale e quasi rituale che celebra la forza della natura come energia unificatrice. La compagnia giapponese, che quest’anno compie cinquant’anni, è tra le più rinomate al mondo e il suo repertorio, vastissimo, include balletti che spaziano tra numerosi generi e stili. Il Tokyo Ballet ha scelto di celebrare, a Roma, il suo anniversario con un omaggio al coreografo francese, uno dei capisaldi del balletto contemporaneo europeo e garanzia della grande danza d’autore, all’interno di un quadro che prevede, quest’anno, una programmazione alquanto ricca di appuntamenti nel segno della qualità e dell’originalità dell’offerta.

Oggi è il 24 Ottobre 2019

Archivio

X