News

Mauro Savino: “Penso ai miei allievi in continuazione. Che futuro avranno loro? e che futuro avrò io?”

“Oramai sono quasi due mesi che siamo in casa e mi domando se tutto tornerà come prima.

Sono spaventato, anche perché questo maledetto virus ha determinato un cambiamento radicale nell’intero mondo coinvolgendo qualsiasi settore e catapultandoci in un vero e proprio incubo che, chissà per quanto andrà avanti.

I giorni passano e sento sempre di più la mancanza della mia amata danza, del mio viaggiare avanti e indietro fra le varie scuole, dei miei allievi.
Non essere in sala con loro e condividere emozioni, correzioni, pianti e sorrisi, non vederli crescere ogni giorno, mi fa male. Penso a loro in continuazione perché saranno i danzatori di domani e mi chiedo che futuro avranno loro e che futuro avrò io.
Ho deciso però di sfruttare la piattaforma Instagram per fare lezioni online. All’inizio ero un pò dubbioso perché la danza deve essere fatta in apposite strutture con una pavimentazione adeguata ma dall’altro lato mi sono detto di sfruttare al massimo il web, così da permettere ai miei allievi e agli altri ballerini che mi seguono di continuare ad allenarsi e non perdere ciò che hanno acquisito.

E così ho iniziato, e ammetto che oggi il contatto, il sentirsi e studiare assieme, seppure con modalità differenti, mi rende molto felice.

Poi penso alle scuole di danza e alle accademie in cui lavoro, al loro futuro e mi rattrista pensare che lo stato non si interessi minimamente a realtà che costituiscono una forza lavoro importante e un centro di diffusione della cultura.
L’arte è sempre messa all’ultimo posto, e mi domando come faranno i teatri a tornare a produrre spettacoli e lavorare dopo questo importante blocco. È ingiusto!

Posso concludere dicendo di aver paura… paura del domani anche se, nonostante siano mille le domande che mi pongo, sono una persona positiva e cerco di guardare tutto con ottimismo. Questo incubo ci cambierà, e forse inizieremo a dare più valore ad ogni singola cosa, a un semplice abbraccio, alla chiacchierata con i propri familiari e amici, a un viaggio.

Rimaniamo postivi e concludo con la frase più gettonata in questo momento… ANDRÀ TUTTO BENE”.

Mauro Savino

Oggi è il 3 Dicembre 2020

Archivio