News

Mary Garret e Nutrimente: un binomio importante nella lotta ai disturbi alimentari

Chi di noi non ricorda la storia della nostra guerriera sulle punte Mary Garret? Chi di noi non ricorda la sua strenua lotta per ottenere giustizia? Chi ha dimenticato il suo libro e le sue dichiarazioni, pietre dello scandalo, che la portarono addirittura al licenziamento?

Sicuramente non noi, che abbiamo continuato a seguire con interesse le sue battaglie e le sue vittorie, simbolo – ciascuna di esse – di una società sempre più consapevole e attenta nei confronti di quei mostri chiamati, genericamente, disturbi alimentari.

Dopo il reintegro presso il Teatro in cui lavorava, dopo lo spazio virtuale “Danza in salute” in cui un team di medici ed esperti dava risposte e consigli su come  prendersi cura del proprio corpo e del proprio benessere interiore continuando a vivere una vita sulle punte, Mary dà vita, insieme al Gac, "Giovani al Centro" il cui direttore artistico è Michele Villanova, ad Area Dance Milano nella persona del suo direttore Giuseppe Galizia e ad un gruppo di esperti, a "Nutrimente", un'associazione per la prevenzione, la cura e la conoscenza dei disturbi alimentari.

L’associazione si pone innanzitutto l’obiettivo di informare, di far conoscere meglio il problema, di dare un quadro più dettagliato di questi fantomatici disagi che investono la sfera alimentare, ma che in realtà sono solo la punta dell’iceberg di un malessere più profondo e radicato: lo fa attraverso seminari che hanno lo scopo di sciorinare il problema, analizzandone fattori di rischio, segnali d’allarme e come intervenire precocemente per evitare conseguenze estreme.

Il primo seminario “Il corpo e la danza: fattori di rischio per i disturbi alimentari”, si terrà il 30 Gennaio 2016, con due psicoterapeuti dell’associazione “Nutrimente”, il Dott. Ezio Rebattini e la Dott.ssa Elisabetta Costantino. Per maggiori informazioni vi invitiamo comunque a visitare il sito di Area Dance.

Oltre ai seminari, che sono aperti a tutti, insegnanti e ballerini indistintamente, sono da segnalare gli sportelli d’ascolto gratuito, per chi senta il bisogno di avere un confronto diretto e un aiuto mirato per la risoluzione del problema.

Una grande opportunità ed una grande occasione per ritrovare la salute del corpo e il benessere della mente ed anche dell’anima… perché la malattia visibile, il disturbo alimentare in sé, in questo caso, è solo il sintomo di una sofferenza e di un dolore più profondo: è una malattia subdola e in prima battuta neppure così riconoscibile, ma il livello di prostrazione fisica e mentale a cui conduce può avere risvolti devastanti.

Quindi approfittiamo, chiunque ne senta la necessità, chiunque direttamente o indirettamente stia vivendo il problema, di questa possibilità che “Nutrimente” ci sta offrendo; ed un grazie sentito va alla nostra Mary, una donna consapevole e determinata che ha saputo mettere a disposizione degli altri le esperienze che l’hanno segnata e forgiata, facendola diventare la persona che è oggi… una guerriera, che fra un passo di danza e l’altro, non ha mai deposto le armi.

Oggi è il 21 Settembre 2020

Archivio