News

Made for you e Viaggio nella danza in scena al Teatro Astra di Torino per Palcoscenico Danza

Si rinnova, sabato 16 febbraio p.v., presso il Teatro Astra di Torino, l’appuntamento con Made4You, una serata giunta ormai alla sua quarta edizione programmata nell’ambito della rassegna Palcoscenico Danza. Ogni anno Pompea Santoro e Paolo Mohovich individuano un coreografo italiano o europeo emergente, ma già riconosciuto nel campo della danza contemporanea formalista, dandogli la possibilità di creare con i danzatori dell’Eko Dance Project e ricevere un aiuto economico alla produzione. Il vincitore 2019 è Fabio Liberti, coreografo e danzatore piemontese attivo da anni in Danimarca. Liberti ha presentato con successo nell’edizione 2018 lo spettacolo Torque, lavoro rigoroso e di grande effetto.
Sono stati inoltre selezionati per lo spettacolo i coreografi Barbara Gatto, Francesca Frassinelli e Marco Barone. Completa il programma una coreografia di Paolo Mohovich.

Out of the Trial of Time è un racconto in danza, mediante il quale la coreografa Barbara Gatto rende omaggio al ciclo della vita. Un titolo emblematico e quanto mai attuale per narrare attraverso la danza contemporanea i ritmi e le trasformazioni di una coppia che nel corso della sua esistenza, affronta gioie e dolori. La coreografa evidenzia l’usualità della consuetudine ma anche i reali sentimenti che l’accompagnano, dai più tristi ai più felici, avvalendosi di una prospettiva del tutto inedita.

It Takes 5 To Tango: «In due. Siamo molti. / Siamo uno. Siamo molti. / Siamo soli insieme. Ti lascio passarmi. Passami pure. / Ti lascio incontrarmi. Non mi incontri. Ti lascio attraversarmi. Sbattermi dentro. Contro. / Appartenermi. Specchiarmi. Sono te. Lui. Lei. / Prima e dopo. E durante».

Concept 3 è una creazione dove il tema principale e ricorrente vede come protagonista l’individualità e la supremazia dell’assolutismo umano attraverso una giostra di situazioni ed emozioni che spesso portano l’individuo ad agire spesso con o contro il Gruppo. Tutto scorre molto veloce, attraverso giochi di potere di forza ma anche di complicità, nel tentativo di concepire e contrapporsi all’amico-nemico. Sono relazioni a volte pericolose che portano spesso l’individuo ad uscire ed emergere fuori dal Coro.

Panmixia è il termine scientifico che indica l’accoppiamento casuale tra insetti. La libertà svanisce in un attimo per renderci partecipi di un gioco di coppia fatto di piccoli movimenti precisi e rapidi. Seduzione, arguzia, ricerca dell’armonia e dell’intesa anche solo per un attimo, prima di volare via o rimanerne vittime.

Incipit – Abstract. Quale sia stato il primo incipit non ci è dato sapere: ma da quello, sì, vennero tutti gli altri. Da allora per ognuno di noi gli inizi si rincorrono e danno forma a ciò che viviamo. Perché se spesso non è chiaro quando arriva la fine, il principio è bene impresso. D’altronde, con il beneficio del dubbio, ogni epilogo è incipit di qualcos’altro.

Il prossimo sarà, per il Teatro Astra, un fine settimana completamente dedicato alla danza: dopo il Made for you di sabato sera, infatti, Eko Dance presenta, domenica 17 febbraio h.11, sempre presso il Teatro Astra, uno spettacolo dedicato ai ragazzi in cui verrà proposto un viaggio attraverso i più conosciuti balletti del repertorio classico dell’800 e come siano stati rivisitati cent’anni dopo in chiave contemporanea dal coreografo svedese Mats Ek. Alcuni estratti sono stati scelti ad hoc in modo da poter mostrare come una favola si possa trasformare in un racconto dei nostri giorni. La rielaborazione contemporanea di Mats Ek di Giselle vede l’omonima contadina rinchiusa in un manicomio e un Albrecht vulnerabile e spogliato del suo ruolo sociale. Nella Bella Addormentata il sonno non viene provocato dalla puntura del fuso di un arcolaio ma da una siringa di eroina. Nella versione contemporanea del celeberrimo Lago dei Cigni il principe Siegfried, alla ricerca del suo amore, assiste in riva al lago alla danza di tre buffoni che lo riporteranno alla realtà facendosi beffe di lui.

Programma di sabato 16 fabbraio

MADE4YOU 2019

Le relazioni umane

Direzione Artistica: Pompea Santoro, assistente coreografica: Manuela Gallingani

 PANMIXIA

Coreografia di Paolo Mohovich

Danzatori: Giorgia Bonetto, Eugenio Micheli

è il termine scientifico che indica l’accoppiamento casuale tra insetti. La libertà svanisce in un attimo per renderci partecipi di un gioco di coppia fatto di piccoli movimenti precisi e rapidi. Seduzione, arguzia, ricerca dell’armonia e dell’intesa anche solo per un attimo, prima di volare via o rimanerne vittime.

INCIPIT

Abstract

Coreografia di Marco Barone

Musiche:

“Silences traverses des mondes et des anges” di Mika Vani

“Lacrymoboy” di Hamster (feat Honji Wang & Jann Gallois

“Patterns” di Max Richter – Yuki Numata – Caleb Burhans – Clarice Jensen – Brian Snow – Ben Russell

Danzatori: Anabel Barotte, Aymara Herrero, Nicole Gritti, Giuditta Alfarano, Francesca Raballo, Anastasia Cratsolla, Silvia Arena, Veronica Morello, Giorgia Bonetto, Andrea Carozzi, Eugenio Micheli, Stefano Milione, Umberto Rota.

Quale fu il primo incipit non ci è dato sapere, ma da quello sì, vennero tutti gli altri. Da allora per   ognuno di noi gli inizi si rincorrono e danno forma a ciò che viviamo. Perchè se spesso non è chiaro quando arriva la fine, il principio è bene impresso. D’altronde, con il beneficio del dubbio, ogni epilogo è incipit di qualcos’altro.

 

       OUT OF THE TRIAD OF TIME

Coreografia di Barbara Gatto

MusicaClaude Debussy, Suite Bergamasche III “Claire de Lune”

Danzatori: Anastasia Crastolla, Andrea Carozzi.

“Out of the trial of time” è il titolo di questo racconto in danza, mediante il quale la coreografa Barbara Gatto rende omaggio al ciclo della vita. Un titolo emblematico e quanto mai attuale per narrare attraverso la danza contemporanea i ritmi e le trasformazioni di una coppia che nel corso della sua esistenza, affronta gioie e dolori. La coreografa evidenzia l’usualità della consuetudine ma anche i reali sentimenti che l’accompagnano, dai più tristi ai più felici, avvalendosi di una prospettiva del tutto inedita.

 

CONCEPT 3

Coreografia: Francesca Frassinelli

Franz Liszt, consolation n 3 in d flat major

Danzatori: Andrea Carozzi, Eugenio Micheli, Stefano Milione.

“Concept 3” è una creazione, dove il tema principale è ricorrente vede come protagonista l’individualità e la supremazia dell’assolutismo umano attraverso una giostra di situazioni ed emozioni che spesso portano l’individuo ad agire spesso con o contro il Gruppo. Tutto scorre molto veloce attraverso giochi di potere di forza ma anche di complicità nel tentativo di concepire e contrapporsi all amico-nemico, relazioni a volte pericolose che portano spesso l’individuo ad uscire ed emergere fuori dal Coro.

 

IT TAKES 5 TO TANGO

Coreografia di Fabio Liberti, assistente Cristina Golin

MusicaMachinefabriek – The Measures Taken

              Covers e versioni di La vie en rose di Edith Piaf

Danzatori: Anabel Barotte, Francesca Raballo, Felicia Serrano, Stefano Milione, Eugenio Micheli.

In due. Siamo molti.

Siamo uno. Siamo molti.

Siamo soli insieme. Ti lascio passarmi. Passami pure. 

Ti lascio incontrarmi. Non mi incontri. Ti lascio attraversarmi. Sbattermi dentro. Contro.

Appartenermi. Specchiarmi. Sono te. Lui. Lei.

Prima e dopo. E durante.

Oggi è il 23 Agosto 2019

Archivio

X