Rubriche Setteotto

Lia Courrier: “Anche a voi han tentato di vendere un collo del piede finto?”

Su facebook hanno cercato di vendermi un collo del piede finto.

Gli algoritmi hanno selezionato questo prodotto per me, toppando alla grande, perché tra tutte le doti che avrei mai potuto avere per danzare, e di cui Madre Natura purtroppo si è totalmente dimenticata, il collo del piede non compare: i miei piedini sembrano fatti apposta per danzare.

È tutto il resto che non va, ma questa è un’altra storia.

Quando ero una giovane danzerina in erba, c’era un ballerino che faceva lezione con me nella classe professionale, che era un vero fuoriclasse nel creare il suo personale collo del piede, con la stessa maestria di Michelangelo Buonarroti, usando un calzino ad arte ripiegato e sistemato tra gli elastici della scarpette, a nascondere l’angolo irrimediabilmente piatto della sua caviglia. L’effetto con il piede teso era davvero incredibile, sembrava avere i piedi di Malakov, ma quando era a terra sembrava affetto da borsite cronica, o come se prima della lezione si fosse dato la piantana della sbarra sul piede, perché gli elastici affondavano in questa gobba, che quasi veniva da chiedergli: ma va tutto bene, ti fa male, vuoi un po’ di ghiaccio?
Mi ha molto sorpreso che questo stratagemma, questa finzione, sia diventata addirittura un articolo brevettato e confezionato ad uso e consumo dei ballerini che non hanno un collo del piede adeguato agli standard malati che tanto vanno di moda di questi tempi, mi dicono che molti solisti e primi ballerini usino questo strumento per migliorare la linea, ma bisogna essere bravi a sistemarlo per bene, per non ritrovarsi ‘sto pezzo di silicone che vaga all’interno della calzamaglia!

Il modello che mi è stato proposto è composto da un calzino color carne, come un pezzo di collant, con applicato all’interno questo ovale di silicone, che va sistemato ad arte laddove possa esaltare al massimo l’estetica del piede, fissato poi con i lacci delle scarpette affinché non si imbizzarrisca durante l’esibizione.

Credo che aspetterò con trepidazione l’invenzione di qualche dispositivo analogo, per fingere di avere en dehors. Quello sì che lo acquisterei subito!

Ditemi, vi prego, che hanno tentato di vendere anche a voi la protesi per il collo del piede!

Foto da: balletscoop.com

Oggi è il 1 Novembre 2020

Archivio