News

“La Bella Addormentata” del Balletto del Sud in Sicilia, Puglia e Toscana

La taranta sostituisce il fuso in uno spettacolo omaggio a Linsday Kemp

Nell’estate 2019 il Balletto del Sud, la compagnia diretta da Fredy Franzutti – coreografo di agile eclettismo, fra i più conosciuti e apprezzati in Italia e all’estero – porta in tournée, in Sicilia, Puglia e Toscana, “La Bella Addormentata”, uno dei titoli di maggior successo del suo repertorio .

Replicato in importanti festival e teatri, per un totale che raggiunge le 130 repliche – sia in Italia che all’estero-, lo spettacolo, con la coreografia di Fredy Franzutti, sulle note di Pëtr Il´ič Čajkovskij, ha raccolto ovunque entusiastici consensi di pubblico e critica per la propria ambientazione, originale e sorprendente, perfettamente funzionale allo svolgimento del racconto e alle musiche. Già il noto critico di danza Vittoria Ottolenghi definì l’allestimento come frutto di “un’idea geniale!”

Nell’edizione “classica”, del coreografo Marius Petipa, la trama del balletto deriva da “La belle au bois dormant” dello scrittore francese Charles Perrault. Il racconto di Perrault, a sua volta, è ispirato dalla favola “Sole, Luna e Talia” dello scrittore campano Giambattista Basile.
Franzutti, nella propria versione del balletto, sposta l’azione e si ispira, in maniera più articolata, al racconto di Basile. Questi narra di una principessa addormentata per un incantesimo nel Mezzogiorno d’Italia. Parte da questa prerogativa geografica lo speciale intervento creativo di Franzutti che riporta la trama del balletto nel luogo d’origine, ovvero il Sud del nostro paese.

Ciò ha permesso una precisa connotazione di carattere storico e folklorico, ovvero la sostituzione della puntura con il fuso con il morso della tarantola salentina.
La Principessa Aurora è quindi, nell’edizione di Franzutti, una fresca ragazza mediterranea a cui una vecchia maga predice un atroce destino. Sarà la magia della zingarella Lilla e il bacio d’amore di un principe-antropologo sulle orme della leggenda a destare la fanciulla dal suo sonno centenario.
Per la leggibilità della drammaturgia, per l’efficacia dell’ambientazione e per la viva caratterizzazione dei personaggi, lo spettacolo ha raccolto, sin dalle prime rappresentazioni del 2000, la piena adesione del pubblico.
Gli assieme dei danzatori nella brillante realizzazione delle scene più festose e l’accurata esecuzione dei protagonisti hanno contribuito al successo dello spettacolo.

Protagonisti sono i solisti del Balletto del Sud: Nuria Salado Fusté (Aurora), Matias Iaconianni (Ernesto, l’antropologo), Carolina Sangalli (Jargavan, la fata dei lillà), Alessandro De Ceglia (Roberto, il padre di Aurora), Beatrice Bartolomei (Silvia, la madre di Aurora), Alice Leoncini (la principessa Fiorina) e Alexander Yakovlev (l’uccellino azzurro).

Il ruolo en travesti della strega Carabosse (personaggio creato da Franzutti per Lindsay Kemp e alla cui memoria lo spettacolo è dedicato) è interpretato dall’attore Andrea Sirianni.

Completano le scene di gruppo: Eva Colomina, Ana Clara Iribarne, Benedetta Maldina, Federica Scolla, Fabiana Serrone, Alessandra Buffelli, Naomi Margheriti, Luana Panico, Ovidiu Chitanu, Paolo Ciofini, Lorenzo Lupi, Lucio Mautone, Giuseppe Stancanelli, Valerio Torelli; emblemi di una bella e solida realtà nazionale che ha saputo collezionare successi in numerose tournée italiane ed europee.

Matias Iaconianni, ballerino argentino con esperienze solistiche e principali di livello internazionale è entrato, dall’estate 2019, nell’organico stabile del Balletto del Sud.
Matias danza al fianco di Nuria Salado Fustè, nella tournée estiva de “La Bella Addormentata” e in “Serata Romantica”. Matias Iaconianni, diplomato alla Hamburg Ballet School è presto nella prestigiosa compagnia Hamburg Ballet diretta da John Neumeier dove danza anche ruoli da solista. E poi solista e Primo Ballerino in diverse compagnie in Europa ed in Argentina.

Le scene sono firmate e realizzate da Francesco Palma.

Lo spettacolo replica: il 30 luglio al Teatro Greco di Tindari – Patti (ME); il 31 luglio al Teatro di Verdura di Palermo (PA); l’8 Agosto nel Chiostro del Convento dei Teatini a Lecce (LE); il 13 Agosto 2019 al Festival la Versiliana – Marina di Pietrasanta (LU); il 1 Settembre 2019 al Teatro G. Di Stefano – Trapani (TP).

Per le date di Tindari e Palermo, il Balletto del Sud sarà accompagnato dall’Orchestra Sinfonica Siciliana, diretta, per l’occasione, dal maestro Eliseo Castrignanò.

Marcello Panni, direttore artistico dell’Orchestra Sinfonica Siciliana ha voluto lo spettacolo per le repliche con l’Orchestra nel Teatro di Tindari e Palermo dichiarando: “Conosco la compagnia e la loro divertente Bella Addormentata, creata con geniale efficacia drammaturgica da Fredy Franzutti, che stimo come artista e uomo di impresa e cultura. Sicuramente è l’inizio di una felice e duratura collaborazione che ci porterà anche nella prossima stagione estiva a programmare spettacoli di sicuro successo

La compagnia Balletto del Sud è anche impegnata, nello spesso periodo, con la realizzazione del progetto “Itinerario Danza XXIV edizione ”, con “La Stagione di Danza – Lecce Estate 2019”, con il “Festival Agorà” di Ugento/Gemini, con il “Premio Giunco” di Presicce-Acquarica, con il “Premio Zeus” di Ugento.

La Bella Addormentata” verrà, inoltre, replicato per la tournée invernale 2019/2020, il 4 e 5 Dicembre 2019 al Teatro Bellini di Napoli (NA) e il 7 Dicembre 2019 al Teatro Tosti di Ortona (CH).

Per informazioni: www.ballettodelsud.it

Oggi è il 23 Agosto 2019

Archivio

X