News

“Coppelia” chiude la stagione del TEATRO DELL’OPERA DI ROMA

La stagione di balletto 2014-2015 del Teatro dell’Opera di Roma si chiuderà questa sera e domani, sabato 7 novembre, con le ultime due repliche di COPPELIA; balletto in due atti, su libretto e coreografia di Roland Petit, ripresa da Luigi Bonino. Gli ospiti della serata saranno Denys Ganio nel ruolo di Coppélius e Claudio Coviello, primo ballerino della Scala di Milano, nel ruolo di Franz.

Coppélia è il balletto commedia per antonomasia. Creato dal coreografo Arthur Saint-Léon su musica di Léo Debiles, il balletto debuttò all’Opéra di Parigi il 25 maggio 1870. Nel 1975 il coreografo francese Roland Petit ne diede una rilettura raffinata e spumeggiante, con alternanza di toni umoristici e drammatici, rinnovando il successo dell’originale, facendolo divenire a sua volta un “classico” del Novecento.

Coppelia si annovera senz’altro tra i capolavori del grande repertorio ballettistico per gli ingredienti calibrati perfettamente. Narra la storia dell’amore di Franz per la misteriosa Coppelia, la bambola meccanica costruita dal giocattolaio Coppelius. Swanilda, fidanzata di Franz e gelosa del suo amore per la bambola che tutti credevano essere figlia del giocattolaio, decide di intrufolarsi in casa sua. Quando il vecchio Coppelius rincasa all’improvviso, Swanilda non fugge ma s’infila di nascosto i vestiti di Coppelia, quasi per gioco. Anche Franz entra nella casa per fare conoscenza di quella che scoprirà essere una semplice e perfetta bambola, ma Coppelius, con astuzia, lo fa addormentare per trasfondere la sua anima in quella di Coppelia. Swanilda sta al gioco e finge piano piano di animarsi, regalando a Coppelius l`illusione di aver tramutato, grazie alla magia, la creatura di pezza in una fanciulla in carne ed ossa dalle movenze gentili e aggraziate. Quando Franz si sveglia dal sonno Swanilda si smaschera e Coppelius scopre l`inganno, contemplando così il rinnovato amore di Franz e Swanilda  abbracciato alla sua bambola-automa.

L'italiano Luigi Bonino, danzatore prediletto da Petit, ora erede della lezione del maestro francese e custode del suo repertorio, spiega: “Roland Petit spoglia la Coppélia originale di tutti i cliché classici e ricolloca l'argomento in un’ambientazione moderna. Tra soldati galanti e giovani innamorate, spicca un Coppélius elegante e affascinante. Il momento del valzer che egli danza in coppia con la bambola Coppélia resta ancora oggi una straordinaria invenzione, delicata, giocosa, ironica: senza precedenti”.

Lo spettacolo ha debuttato al Teatro Costanzi nel 2013, ottenendo un grandissimo successo grazie anche alla straordinaria interpretazione di Luigi Bonino e Denys Ganio, che hanno vestito i panni di Coppélius.

 

COPPÉLIA

Musica di Léo Delibes.

Balletto in due atti.

Libretto di Roland Petit.

 

Direttore: David Garforth.

Coreografia: Roland Petit.

Ripresa di Luigi Bonino.

Scene e Costumi: Ezio Frigerio.

Luci: Jean-Michel Désiré.

 

 Interpreti principali:

Coppèlius

Denys Ganio:  6 Novembre ore 20:00 / 7 Novembre ore 15:00
Manuel Paruccini: 7 Novembre ore 20:00

 

Swanilda

Alessia Gay: 7 Novembre ore 15:00
Susanna Salvi : 6 e 7 novembre ore 20:00

 

Franz

Alessio Rezza: 7 Novembre ore 15:00

Claudio Coviello: 6 e 7 Novembre ore 20:00

TEATRO DELL’OPERA DI ROMA, Piazza Beniamino Gigli, 7 – 00184 Roma.

www.operaroma.it

 

Biglietteria
Piazza Beniamino Gigli, 1 – 00184 Roma.

Tel 06 4817003 – Fax 06 4881755

http://ufficio.biglietteria@operaroma.it

Orari di apertura

Dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 18:00/ domenica dalle 9:00 alle 13:30.
La Biglietteria è sempre chiusa nei giorni di festività.

 

Oggi è il 23 Ottobre 2020

Archivio