News

Il 22 marzo il Balletto di Milano sarà di scena presso il Politeama Genovese con “Il Lago dei cigni” di Teet Kask

Recentemente premiato “Eccellenza Box Office” agli Oscar della Danza, il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta, sostenuto e riconosciuto dal MIBACT e patrocinato dal Comune di Milano, gode di un grande prestigio tra le compagnie italiane e vanta un’intensa attività sia in Italia sia all’estero.

Il prossimo 22 marzo alle ore 21 la compagnia meneghina sarà di scena presso il Teatro Politeama Genovese con Il Lago dei Cigni, balletto che ha già riscosso grandi successi in tutte le precedenti rappresentazioni. La grande storia d’amore tra il Cigno e il Principe Siegfried rivive in una chiave più attuale pur rispettando la tradizionale magia degli atti bianchi, il virtuosismo e l’eleganza della danza classica.

Una caratterizzazione più moderna frutto del lavoro del coreografo estone Teet Kask, già autore, per la Compagnia, della fortunata produzione Anna Karenina: costumi più sofisticati e tutù dalle linee morbide ispirati alla moda dei grandi stilisti, scenografie innovative in cui sapienti giochi di luci e trasparenze ricordano l’acqua, creando un’ambientazione oltre lo spazio e il tempo.

I protagonisti

Alessia Campidori classe 1990, formatasi alla Scuola di ballo del Teatro alla Scala e diplomatasi al Corso di Perfezionamento della Scuola di Danza del Teatro Carcano, entra al Balletto di Milano dal 2008 coprendo da subito ruoli solistici e di primo piano. Con le sue linee lunghissime e l’intensità d’interpretazione incarna un Cigno ideale.  Siegfried è interpretato da Federico Mella: entrato a far parte della compagnia a soli diciassette anni, diviene in poco tempo uno dei primi ballerini della compagnia. Tra i danzatori di punta spiccano anche Alessandro Orlando, impegnato nel ruolo del Padre/Rothbart e Alessandro Torrielli interprete di Benno.

Il team creativo

TEET KASK coreografo

Teet Kask è un regista, coreografo e insegnante estone. Il suo ricco portfolio comprende più di cinquanta produzioni tra balletti, coreografie per concerti, film, opere liriche, prosa, musical, convention e programmi televisivi.

Formatosi alla Tallinn School of Ballet in Estonia, ha lavorando al Norwegian National Ballet, Royal Swedish Ballet, Estonian National Opera and Ballet Company. Ha danzato in numerose produzioni firmate da importanti coreografi tra cui G. Tetly, R. van Dantzig, B. Cullberg, I. Andersen, J. Kylian, F. Ashton e numerosi altri.

Le note del coreografo

La mia originale versione del Lago dei Cigni di Tchaikovsky è fortemente influenzata dalla vita reale del compositore e da ciò che egli avrebbe potuto provare nel momento in cui compose la musica del celebre balletto. Uno dei personaggi principali del Lago dei Cigni è il principe Siegfried che s’ispira a Ludwig II, visionario Re di Baviera, storicamente soprannominato il “Re Cigno”.

Si tratta di una celebrazione della libertà d’espressione e della necessità di seguire le proprie aspirazioni, i propri bisogni e amori. Questa nuova versione del Lago dei Cigni è ambientata in un’epoca più recente, all’interno di una famiglia aristocratica guidata da un padre dominante. Il dramma nasce quando il padre forza Siegfried, principe dall’animo sensibile, ad assumere il ruolo di capo dell’attività familiare e lo costringe a sposare una donna scelta dalla stessa famiglia. Siegfried ne è fortemente scosso e al termine della giornata, esausto, si addormenta. Cade in un sonno profondo, e nei suoi sogni si ritrova nei pressi di un lago illuminato dalla luna. Poiché il Lago dei Cigni è il balletto più conosciuto e rappresentato al mondo, alcune scene sono rimaste intatte. Linea centrale del racconto è però il rapporto tra il padre e il figlio.”.

MARCO PESTA scenografo

Laureato nel 2016 alla prestigiosa Accademia di Architettura di Mendrisio (CH) è assistente di produzione del Balletto di Milano e Direttore generale del Teatro di Milano.  Ha ideato le scene dei balletti Schiaccianoci (2013), Passione Mozart (2014), Carmen e Anna Karenina (2015) e Romeo e Giulietta (2016). Appartengono a lui le scene del Teatro di Milano al Festival lirico di Saaremaa (Estonia, luglio 2015, Il Barbiere di Siviglia, Madama Butterfly e Rigoletto). Nel 2017 firma l’allestimento dell’opera Tosca e del balletto Il Lago dei Cigni. Tra i prossimi impegni l’allestimento del balletto Shéhérazade e il Festival Locarno Opera & Ballet (2018).

Teatro Politeama Genovese

Via Nicolò Bacigalupo, 2- Genova

Il Lago dei Cigni – balletto in due atti su musiche di P. I. Tchaikovsky

Giovedì 22 marzo 2018, ore 21

Informazioni: teatrodimilano@outlook.it – tel. 02 42297313

www.ballettodimilano.com

Oggi è il 22 Settembre 2021

IN EVIDENZA

DELLALO'

AIDA CONSIGLIA

Archivio