News

GIACOMO CASTELLANA A SANREMO CON ACHILLE LAURO è PURA POESIA
SOLISTA ALL’OPERA DI ROMA, PORTA LA DANZA AL FESTIVAL ED EMOZIONA

Un corpo solo al centro del palcoscenico comincia a danzare con una rosa tra le mani sulle note di Beethoven e con la stessa rosa alla fine si trafigge. E’ lui a introdurre Achille Lauro che ha scelto di arricchire il suo quinto quadro (uno per ogni serata del Festival) con la danza rappresentata da un grande interprete: Giacomo Castellana. Solista del Teatro dell’Opera di Roma e ospite in altri spettacoli e Festival, pluripremiato, si è distinto anche come partner dell’étoile Eleonora Abbagnato.

Classe 1991, Castellana è stato recentemente a Milano per le riprese del film Rai “Carla”, diretto da Emanuele Imbucci, sulla vita della grande Carla Fracci interpretata da Alessandra Mastronardi.

Originario di Trabia, in Sicilia, dopo aver iniziato a studiare danza da bambino in una scuola privata, è passato dalla Scuola di Ballo del Teatro Massimo di Palermo e dal Teatro Bolshoi di Mosca, il sogno di molti, dove si è diplomato. Un percorso ricco che lo porta anche nel programma Amici e, ieri sera, sul palco dell’Ariston durante un’edizione del Festival di Sanremo che è già entrata nella storia.

La coreografia interpretata da Castellana è di Giovanni Castelli, anche lui siciliano oggi all’Opera di Roma dove si è diplomato e danza. I due ballerini sono stati insieme anche nel programma di Roberto Bolle “Danza con me” in onda lo scorso primo gennaio con un estratto di “Cacti” di Alexander Ekman e speriamo di rivederli presto in tv ma soprattutto a teatro.

Un accostamento interessante quello della danza classica e delle performance eccentriche di Achille Lauro, che funziona. La canzone del quinto quadro è “C’est la vie” e la dedica è per tutti noi, esseri umani.

Per rivedere la performance: www.raiplay.it/video/2021/03/Sanremo-2021-quinta-Serata-Achille-Lauro-canta-Cest-la-vie

Oggi è il 15 Aprile 2021

AIDA CONSIGLIA

Archivio