Musical Rubriche

FOTORACCONTO: Un grande successo per i tre musical Premi Pulitzer®

Tre sold out e tre standing ovation per la I Edizione del Festival Nazionale del Teatro Musicale. STM – Scuola del Teatro Musicale di Novara, il Performing Arts Center® che forma professionalmente Attori, Registi e professionisti del Teatro Musicale, ha chiuso un anno pieno di novità e iniziative con un bilancio più che positivo.

La Scuola del Teatro Musicale è tornata sullo stesso palcoscenico che un anno fa aveva ospitato il debutto della seconda produzione di STM, Green Day’s American Idiot per la regia di Marco Iacomelli, organizzando la I Edizione del Festival Nazionale del Teatro Musicale.

Dal 28 al 30 dicembre 217 sono andati in scena tre musical di Broadway vincitori del prestigioso Premio Pulitzer®: Next to normal, Rent, How to succeed in business without really trying.

Il Premio Pulitzer per la drammaturgia (Pulitzer Prize for Drama) è un premio letterario assegnato annualmente dal 1917 ad un’opera di narrativa di un autore statunitense, che tratti in preferenza della vita americana. Nei suoi 100 anni di storia, il premio non è stato assegnato per 15 volte; degli ottantacinque vincitori, nove sono dei musical: Of Thee I Sing (1932) di George and Ira Gershwin, South Pacific (1950) di Rodgers and Hammerstein, Fiorello! (1960) di Bock & Harnick, How to Succeed in Business Without Really Trying (1962) di Frank Loesser, A Chorus Line (1976) di Marvin Hamlisch, Ed Kleban, James Kirkwood e Nicholas Dante, Sunday in the Park with George (1985) di Stephen Sondheim e James Lapine, Rent (1996) di Jonathan Larson, Next to Normal (2010) di Brian Yorkey and Tom Kitt e Hamilton (2016) di Lin-Manuel Miranda.

Of Thee I Sing, Sunday in the Park with George e Next to Normal sono gli unici musical che hanno vinto il Premio Pulitzer ma non hanno vinto il Tony Award come miglior musical. Tuttavia, Of Thee I Sing ha debuttato quando i Tony Awards ancora non esistevano, e Next to Normal ha vinto il Tony Award come miglior colonna sonora originale e il Tony Award come miglior orchestrazione.

I tre musical scelti dalla STM toccano temi molto delicati e purtroppo ampiamente diffusi nella società americana. Next to Normal tratta l’elaborazione del lutto, il suicidio, la tossicodipendenza e l’eticità della terapia elettroconvulsivante adottata come forma terapeutica per la madre Diana; Rent è ambiento Lower East Side di New York nei giorni fiorenti vissuti all’ombra dell’AIDS nell’atmosfera bohémien dell’Alphabet City; How to succeed in business without really trying racconta del giovane e ambizioso J. Pierrepont Finch che, con l’aiuto del libro How to Succeed in Business Without Really Trying, fa carriera da semplice lavavetri a direttore della World Wide Wicket Company.

Nuovi allestimenti, regie coinvolgenti e oltre 50 interpreti che si sono alternati e che hanno permesso al pubblico di apprezzare i tre testi cult del musical contemporaneo.

Sold out e standing ovation ogni sera in queste tre giornate in cui il pubblico ha avuto la possibilità di assistere da vicino, direttamente sul palcoscenico insieme agli attori, alle rappresentazioni.

Il Festival continuerà anche nel nuovo anno con altri appuntamenti: una conferenza durante la quale si discuterà insieme a critici, registi, produttori sullo stato dell’arte del Teatro Musicale in Italia, una mostra dedicata alla realtà delle compagnie amatoriali del territorio piemontese, una masterclass per attori dedicata a Next to Normal e un seminario sulla regia nel musical.

Per chi volesse studiare alla STM, affrontando i corsi professionali per Attori, Registi e Direttori Musicali, sono aperti i bandi per le prossime ammissioni del 13 gennaio 2018.

Crediti fotografici Alessandro Morino

Oggi è il 24 Settembre 2020

Archivio