News

“Dido & Aeneas”. L’opera coreografica di Sasha Waltz al Costanzi di Roma

Mercoledì 14 settembre, alle ore 20, il Teatro dell’Opera di Roma riapre dopo la consueta pausa estiva con lo spettacolo Dido & Aeneas di Henry Purcell. In scena la Tanzcompagnie Sasha Waltz & Guests, per la regia e coreografia a cura di Sasha Waltz. Christopher Moulds dirigerà dalla pedana l’Akademie für Alte Musik e il Vocalconsort di Berlino.

Le rappresentazioni andranno in scena sul palcoscenico del Costanzi, dove torna l’opera barocca: “È una proposta che abbiamo voluto fare – dichiara il Sovrintendente Carlo Fuortes – per non limitare il repertorio del nostro teatro al grande melodramma fra Sette e Ottocento. Così in passato abbiamo accolto molti lavori contemporanei, e ora questo Dido & Aeneas. Sono certo che interesserà i molti appassionati della musica barocca, ma non a caso lo presentiamo nella versione innovativa di Sasha Waltz. Mentre manteniamo un’assoluta fedeltà alla parte musicale, realizzata, con l’uso di strumenti antichi, da un ensemble specializzato in questo repertorio, quello che il pubblico vedrà è una versione straordinaria non solo dal punto di vista coreografico, ma nella realizzazione di uno spettacolo affascinante e molto adatto ai grandi spazi del Costanzi”.

Dalle parole di Sasha Waltz, appassionata della musica di Purcell, si evince che, affascinata e conquistata dalla tragicità della figura di Didone, la coreografa abbia voluto realizzare un’unione di “Musica, danza, canto, immagine, teatro. È come se in scena tutti gli interpreti creassero un solo, grande corpo, all’interno del quale si sviluppano molti modi di raccontare la stessa storia. La danza, costantemente presente, qui non è mai solo decorativa. È un linguaggio che arricchisce sempre di nuove informazioni il contenuto del pezzo”.

Il libretto di Dido & Aeneas, capolavoro del Seicento inglese, porta la firma di Nahum Tate e si basa sul quarto libro dell’Eneide di Virgilio, nel quale si raccontano le vicende della regina cartaginese e dell’eroe troiano. Henry Purcell (1659-1695) è stato uno dei maggiori protagonisti della musica inglese ed europea in generale. Tra le composizioni realizzate durante la sua brave vita, Dido & Aeneas è l’unica di stile italiano, oltre ad essere la sola pervenuta fino a noi quasi del tutto completa. Inizialmente accolto con stupore e piacere dal pubblico, lo spettacolo è stato poi accantonato e quasi dimenticato per circa due secoli; solo nel tardo Ottocento è stato riscoperto e riportato in auge. Sasha Waltz recupera e fa propria la tradizionale versione dell’Opera, che con molta probabilità già presentava sequenze danzate, per offrire al pubblico la sua personale traduzione in danza, con movimenti rigorosi e atletici.

Alla sua prima volta a Roma, Dido & Aeneas è lo spettacolo con cui la Waltz ha iniziato nel 2005 il suo percorso in quella che lei stessa chiama “opera coreografica”. Sulla scena infatti, ai 12 danzatori della sua compagnia, si aggiungono 51 interpreti fra strumentisti, solisti e cantanti del coro; si tratta di creare un’occasione di dialogo corale tra le varie forme d’arte, una coreografia collettiva, che trascende e combina insieme le funzioni loro consuete in uno spettacolo. Lo stesso personaggio è interpretato sia da un cantante sia da uno o più danzatori, o ancora da elementi del coro. Se regia e coreografia dello spettacolo sono radicalmente innovative, un’assoluta fedeltà al testo musicale è invece garantita dai componenti dell’Akademie für Alte Musik, dal Vocalconsort e dal direttore Christopher Moulds, tutti specialisti nell’interpretazione della musica antica.

Lo spettacolo è una produzione di Sasha Waltz & Guests e di Akademie für Alte Musik Berlin in coproduzione con Staatsoper Unter den Linden Berlin, Grand Théâtre de la Ville de Luxembourg e Opéra National de Montpellier. Sasha Waltz & Guests è sostenuto da Hauptstadtkulturfonds e Land Berlin.

L’allestimento ha le scene di Thomas Schenk e Sasha Waltz, i costumi di Christine Birkle, le luci di Thilo Reuther. L’opera è eseguita nella ricostruzione musicale di Attilio Cremonesi. Lo spettacolo fa parte delle “anteprime” del RomaEuropa Festival 2016.

Dopo la “prima” di mercoledì 14 settembre (ore 20) l’opera sarà replicata giovedì 15 (ore 20), sabato 17 (ore 18.00) e domenica 18 settembre (ore 16.30).

Per info: www.operaroma.it

Per approfondire:

LEZIONE DI OPERA Lunedì 12 settembre, ore 20, al Teatro Costanzi

Appuntamento con il maestro Giovanni Bietti che entrerà nel vivo della partitura con la “Lezione di Opera” per il pubblico Dido & Aeneas – Un capolavoro tra passato e futuro. Il costo è di 8 euro.

Per maggiori informazioni, prenotazione e iscrizioni alla mailing-list:
tel. 06 48160312 – 532 – 533;
fax 06 4872112;
promozione.pubblico@operaroma.it;
dipartimento didattica@operaroma.it.

Oggi è il 25 Settembre 2020

Archivio