DAP FESTIVAL CONTEMPORARY GALA in scena il 30 giugno con un cast stellare

Appuntamento a Pietrasanta per uno degli eventi clou di questa rassegna di successo

di Fabiola Di Blasi
408 views

Una Serata che promette grandi emozioni quella di domani, 30 giugno, a Pietrasanta, nell’ambito del DAP Festival (Danza in Arte a Pietrasanta) prodotto dall’associazione culturale New Dance Drama, sostenuta dal Comune di Pietrasanta, patrocinato da MiC, Ministero della Cultura, Regione Toscana, Comune di Pietrasanta, Reale Ambasciata di Danimarca, Ambasciata di Israele e Assemblea Parlamentare del Mediterraneo (PAM).

Giunta all’VIII edizione, la rassegna che ha la direzione artistica di Adria Ferrali e si svolge tra il 23 giugno e il 6 luglio, si conferma una delle più importanti iniziative italiane per la danza contemporanea con un cartellone internazionale composto da grandi nomi del momento.
Il 30 giugno, nel chiostro di Sant’Agostino (via Sant’Agostino 1) alle 21.30,  andrà in scena il DAP Contemporary Dance Gala con una proposta di cinque performance (tra cui una prima nazionale) con firme e interpreti prestigiosi:

UNPAIR con le stelle Maria Kochetkova, prima ballerina insignita di numerosi premi, e Sebastian Kloborg, coreografo e danzatore del Royal Danish Ballet che presentano un duetto creato per il Kammerballetten Festival di Copenhagen. Gli artisti danzano sul tappeto persiano gentilmente offerto dal Laboratorio Artistico Artigianale di Via Barsanti di Pietrasanta. L’emozionante coreografia è di Ella Rothschild della Batsheva Dance Company.

QUEL CARNEVALE A RIO crezione di Adriano Bolognino per il solista del Teatro dell’Opera di Roma Jacopo Giarda. L’ispirazione è tratta dalle parole di Totò sulla sofferenza come mezzo per divertire gli altri.

PRIOR TO AND AFTER di Emanuela Tagliavia, coreografa e docente nota a tutto il pubblico della danza che con questo suo lavoro esplora il tema della coesistenza degli opposti. Interpreti, i solisti del Teatro alla Scala Asia Matteazzi e Domenico di Cristo.

SLEEPING INVADER (prima nazionale) di Philippe Kratz, coreografo di Aterballetto, Gauthier Dance Company e del Teatro alla Scala che qui propone sensazioni di disconnessione e ricerca di vicinanza con una performance che vede protagonisti Eugenia Brezzi e Jacopo Giarda, solisti del Teatro dell’Opera di Roma.

SINKING di Sasha Riva e Simone Repele (nella foto) definiti all’unanimità “I poeti della danza”, già parte dell’Hamburg Ballet di John Neumeier e del Ballet du Grand Théatre de Genève, coreografi, recentemente, per il Teatro dell’Opera di Roma e altre prestigiose realtà. I due artisti presentano una creazione storica del loro repertorio che parla di anime distrutte che si incontrano in uno spazio atemporale.

L’evento sarà presentato dalla direttrice artistica del DAP Festival Adria Ferrali e dalla direttrice esecutiva Sara Tartaglia in abiti di Pinko e accessori della gioielleria artigiana del Ponte Vecchio di Meli Gioielli. Allo spettacolo farà seguito un cocktail offerto da Focacceria il Nicchio e i vini di Cantine Venturini.

Ingresso a pagamento. Biglietti e prenotazioni su TicketOne e con Whatsapp al numero 3533350042.
Il programma della manifestazione prevede domenica 30 giugno anche due Invasioni, brevi spettacoli di danza gratuiti in scena in modo estemporaneo nei luoghi più suggestivi di Pietrasanta, in particolare alle 20.45 in Piazza Stazione e alle 22.30 in Piazza Duomo attorno alle opere del maestro della scultura Park Eun Sun.

Nella foto di Askhat Nurekin, Sasha Riva e Simone Repele (Riva&Repele)

INFO: www.dapfestival.com/event/dap-festival-contemporary-gala

Articoli Correlati

Lascia un Commento