News

Dalla pandemia un tuffo a “Napoli in danza”
Dall'8 all'11 luglio all'Acquamorta di Monte di Procida andrà in scena la XIV edizione di NAPOLI IN DANZA

Le prime onde del mare che ascoltiamo in questa estate 2021 sono quelle che si infrangono sull’Acquamorta, località ai piedi del Monte di Procida, meravigliosa cornice scelta per la XIV edizione del festival “Napoli in Danza”, in scena dall’8 all’11 luglio. Diretto da Alessandro Papaccio (AICS), con la co-direzione artistica di Antonio Salernitano ed Antonio Colandrea, interpreti del passato del Teatro di San Carlo, “Napoli in Danza” è il festival del rilancio della danza sulla via della normalità! Un obiettivo che accomuna ed appassiona tutti, soprattutto la comunità dei Campi Flegrei ed il popolo della danza chiamato a gran voce dalla voglia di danza.

Un solco perseguito negli anni, quello della qualità a tutti i costi, quest’anno avvalorato dall’ennesimo cast d’eccezione voluto fortemente sul palcoscenico all’Acquamorta, con alle spalle il mare e di fronte la maestosa cornice dei Campi Flegrei ardenti. Veronica Maya sarà il sorriso che abbraccerà i grandi nomi di quest’anno, premiati alla carriera, quali Cristina Bozzolini, già prima ballerina del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, direttrice artistica di Aterballetto e del Nuovo Balletto di Toscana. Con lei premiata Patrizia Manieri, già etoile del Teatro San Carlo di Napoli; il coreografo internazionale e già maestro al Teatro dell’Opera di Roma Massimo Moricone; Raffaella Renzi, già prima ballerina a Berlino ed etoile al Maggio Musicale Fiorentino e l’attesissimo Vladimir Derevianko, etoile internazionale e del Teatro Bolshoi di Mosca.

Antonio Salernitano ed Antonio Colandrea non si fermano qui. Non poteva bastare loro una semplice passerella di grandi nomi per il pubblico affamato di danza e dunque, con l’opportunità di assegnare riconoscimenti alla carriera coreografica, hanno realizzato una serata di gala interamente dedicata alla coreografia tratta dal repertorio personale degli autori festeggiati sul palco. Scriviamo dunque dei vincitori del Premio alla Coreografia destinato ad Irma Cardano, Gabriella Stazio, Susanna Sastro, Emma Cianchi, Gennaro Cimmino, Edmondo Tucci, Francesco Annarumma e Marco De Alteriis.

Naturalmente il ricordo indelebile del sorriso e del bianco di Carla Fracci non poteva mancare in questa XIV edizione di “Napoli in Danza” cosicché Antonio Colandrea, sullo spartito inedito di Lino Cannavacciuolo, ha creato una coreografia dal titolo “Grazie Carla” per i due giovani danzatori Eleonora Scotto Di Perta ed Antonio Gallo.

Un omaggio doveroso alla musa di tanti coreografi ed appassionati – spiega Colandrea – che arricchirà il programma già ricco del Napoli in Danza ma che non poteva dimenticare la nostra Carla nazionale. I due giovani talenti sapranno senz’altro essere il valore aggiunto in scena di questa incredibile XIV edizione.

Ma non è tutto! “Napoli in Danza” aprirà i battenti dell’estate 2021 della danza con altri riconoscimenti quali il Premio al Talento assegnato proprio ad Eleonora Scotto Di Perta ed Antonio Gallo. Per il Premio alla Stampa è stata individuata la firma di “Danza & Danza” Silvia Poletti. In una terra ardente di arte e cultura, non poteva mancare il Premio alla Cultura assegnato al sindaco di Procida, Dino Ambrosino, ed al Direttore Parco Archeologico dei Campi Flegrei Fabio Pagano. L’esclusivo Premio al Cantautorato è invece stato attribuito ad Osvaldo Di Dio mentre quello corrispondente alla Carriera musicale è stato riservato a Lino Cannavacciuolo. Il Premio alla Curatela ed alla Programmazione a Manuela Barbato mentre, per tornare alla scena, Rosario Guerra è stato scelto quale miglior danzatore italiano all’estero. Infine il Premio all’Alta Sartoria con il riconoscimento offerto a Giuseppe Tramontano.

Oggi è il 25 Luglio 2021

IN EVIDENZA

DELLALO'

AIDA CONSIGLIA

Archivio