Audizioni

Il Teatro Regio di Torino ha indetto un’audizione per L’Orfeo con le coreografie di Isa Traversi

In occasione delle rappresentazioni dell’opera L’Orfeo di Claudio Monteverdi con la regia di Alessio Pizzech e la coreografia di Isa Traversi, il Teatro Regio bandisce un’audizione per la selezione di danzatori uomini e donne.

Il numero degli artisti da selezionare sarà di un minimo di 2 uomini e di 10 donne.

Requisiti richiesti

  • Uomini: Formazione contemporanea, con una spiccata capacità interpretativa e solide basi di tecnica classica; Si cercano figure con un fisico ben definito e preferibilmente con altezza non inferiore a 1.78; nella scelta degli interpreti avrà particolare rilevanza l’aspetto fisico per esigenze di costumi e del ruolo da interpretare;
  • Donne: Formazione contemporanea, con una spiccata capacità interpretativa e solide basi di tecnica classica; Si cercano figure con un fisico armonioso, senza limitazioni sull’altezza;
  • Possesso della partita IVA o disponibilità ad aprirla prima dell’inizio del periodo contrattuale;
  • Per i candidati extracomunitari: possesso del permesso di soggiorno per motivi di lavoro in corso di validità

Periodo contrattuale

Dal 13 febbraio 2018 al 21 marzo 2018 Spettacoli: 5 recite (13 marzo – 21 marzo 2018)

Compenso

300 euro lordi + IVA a recita per 5 recite, oltre a euro 500 lorde complessive a titolo di rimborso forfettario delle spese. Non sono previsti compensi speciali.

Selezione

Il giorno 28/12/2017 dalle ore 13 alle ore 17.00.
L’accesso in Teatro sarà consentito dalle ore 12.00 e la Sala ballo sarà a disposizione dei candidati per riscaldarsi.

Iscrizioni

È richiesta l’iscrizione all’audizione mediante la compilazione online dell’apposito modulo, da effettuare entro e non oltre il 26 dicembre 2017.

Informazioni

E-mail: audizioniballo@teatroregio.torino.it

Bando completo: http://www.teatroregio.torino.it/sites/default/files/uploads/pdf/bandi/2017/Bando%20di%20selezione%20danzatori%20performer%20Orfeo.pdf

Oggi è il 21 Settembre 2021

IN EVIDENZA

DELLALO'

AIDA CONSIGLIA

Archivio