Rubriche Sipario: vite di danza

Andrea Volpintesta: danzatore “coraggioso” e animo gentile

Andrea Volpintesta nasce a Cosenza il 25 giugno del 1976 e all’età di 11 anni ottiene una borsa di studio per la  Scuola di Ballo del Teatro alla Scala di Milano dove svolge i suoi studi. Partecipa giovanissimo ai concorsi di Varna e Rieti e, subito dopo, comincia la propria esperienza professionale nella compagnia Aterballetto di Reggio Emilia allora diretta da Amedeo Amodio, divenendo solista nel 1996 e prendendo parte a tutte le produzioni della compagnia in Italia e all’estero.

Nel 1997 Elisabetta Terabust, allora direttrice del corpo di ballo del Teatro alla Scala, gli apre le porte del teatro meneghino e in esso, ricopre da subito ruoli da Solista e Primo Ballerino: è Espada in “Don Chisciotte”, Rothbart nel “Lago dei cigni” di Rudolf Nureyev, Tebaldo in “Romeo e Giulietta”, Don Josè e Johanne in “Carmen” e “Il Pispistrello” di Roland Petit. Danza i ruoli principali ne “I quattro temperamenti” e “Agon” di George Balanchine e in molti dei balletti di Bejart, Kylian, Mc Millan, Cranko e Bigonzetti rappresentati alla Scala.

Ha danzato al fianco di grandi nomi del balletto mondiali come Sir Anthony Dowell, Alessandra Ferri, Roberto Bolle, Carla Fracci e Sylvie Guillem che lo scelse per interpretare il ruolo di Hilarion nella sua versione di “Giselle” che debuttò in prima mondiale presso il Teatro alla Scala e quello del soldato Solyonin nel balletto “Winter Dreams” di Mc Millan nei tour in Giappone de “Les Histoire d’amours”.

Nell’Aprile 2012 e Settembre 2013 ha interpretato al Teatro alla Scala il ruolo di Claudio nel balletto “ L’altra metà del Cielocon le coreografie e la regia di Martha Clarke e le musiche e i testi di Vasco Rossi.

L’ètoile Alessandra Ferri lo ha voluto al suo fianco per il ritorno alle scene in occasione dell’apertura  del Festival dei Due Mondi di Spoleto nel 2013 con la produzione ” The Piano Upstairs” allestita a New York.

Ha danzato nell’Aida di Franco Zeffirelli, Ed. 63 ed Ed.2007, nella scena del trionfo del secondo atto rispettivamente nei ruoli del Nubiano e del Selvaggio su coreografie di Vladimir Vasiliev. L’opera del maestro è andata in scena al Teatro alla Scala, all’NHK di Tokyo,  all’Israili Opera di Tel Aviv e al Teatro Massimo di Palermo.

È stato nominato Primo Ballerino ospite del Teatro Municipal di Rio De Janeiro nel 2010 ed è partner, nella vita e nella danza, dell’étoile e già Prima Ballerina del Teatro alla Scala Sabrina Brazzo con la quale danza in numerose ed importanti produzioni. Insieme a lei ha preso parte e realizzato performance ideate ad hoc per prestigiosi brand ( Lacoste, Colmar, Tombolini, Tod’s) e, nel 2010, danza, durante il Festival di Sanremo, sulla canzone “Ricomincio da qui” di Malika Ayane con le coreografie di Massimiliano Volpini.

Nel 2013, insieme a Sabrina Brazzo, ha fondato la Jas Art Ballet, compagnia di balletto con residenza presso il Teatro Carcano di Milano, il cui obiettivo è valorizzare i giovani talenti italiani e diffondere la danza sul territorio nazionale ed internazionale come prodotto Made in Italy. La prima produzione della compagnia, “Il Mantello di Pelle di Drago” su coreografie di Massimiliano Volpini, ha effettuato numerose rappresentazioni in diverse città Italiane e all’estero presso il Lincoln Center di New York e il London Palladium Theatre di Londra.

Nel 2016 al Teatro Legieri di San Giminiano ha ricevuto il Paul Harris Fellow, massimo riconoscimento del Rotary Club International  per la sua professionalità e divulgazione dell’arte e della cultura tramite la progettualità rivolta ai giovani.

Al Teatro Olimpico di Roma il 29 Aprile 2016 è stato Primo Ballerino ospite del balletto “George Sand”, una produzione dell’Astra Roma Ballet di Diana Ferrara con le coreografie di Sabrina Massignani. Nel maggio 2017 al Teatro Carcano di Milano danza il ruolo di Rothbart nella produzione della Jas Art Ballet “SWAN LAKE”, ideata dal ballerino e coreografo della compagnia Giorgio Azzone. Sempre sulle coreografie di Azzone, ha danzato con Sabrina Brazzo, un passo a due all’interno della trasmissione RAI dedicata alla consegna del Premio Bellisario.

E’ interprete principale nelle coreografie PIANO di Massimiliano Volpini e BOLERO di Francesco Ventriglia, parti del trittico RAVEL PROJECT, nuova produzione della Jas Art Ballet, andata in scena in prima assoluta a Milano al Teatro Carcano Centro d’Arte Contemporanea il 7 e 8 Aprile 2018.

Instancabile ideatore di scenari sempre nuovi, insieme a Sabrina Brazzo crea un progetto artistico, il Festival dei Balletti da Genova verso Nervi, dedito alla rinascita del rinomato e celeberrimo Festival dei Balletti ai parchi di Nervi,  partito già a Luglio 2017 e del quale il  Teatro Carlo Felice di Genova nella figura del Sovrintendente  Maurizio Roi, il distretto 2032  e i Club Rotary di Genova e della Liguria sono partner e promotori. In seguito a questo impegno il 24 Aprile 2018, in occasione di Euroflora 2018, Volpintesta  riporta la Danza a Nervi con la sua compagnia Jas Art Ballet. 

Oggi è il 19 Maggio 2019

EVENTI

Archivio

X