Broadway Bound Rubriche

The 69th Tony Awards®: sbanca “Fun Home” come miglior musical

La 69° edizione dei Tony Awards®, o meglio gli Oscar® del teatro americano, è stata contraddistinta dalla sfrenata comicità pungente dei suoi presentatori. Sono stati infatti i pluripremiati Kristin Chenoweth e Alan Cumming a fare gli onori di casa lo scorso 7 giugno al Radio City Music Hall dove, come è consuetudine ogni anno, sono state assegnate le tanto ambite statuette per i professionisti di Broadway.

Tante le star che hanno che hanno sfilato sul red carpet e partecipato alla serata che, ormai per tradizione, rende onore ai talentuosi artisti on e back stage dei più grandi spettacoli teatrali: tra queste era presente Bradley Cooper, Sting, Neil Patrick Harris, Bryan Cranston, Jenniferr Lopez, Mattew Morrison, Jim Parsons, Amanda Seyfried, e tante altre.

L’ opening number quest’anno è stato affidato ai protagonisti e al cast del musical “Something Rotten” (tra i candidati a best musical). In competizione con la popolarità selvaggia del loro contemporaneo William Sha­kespeare, sul palco del Radio City music hall Brian d’Arcy James e Brad Oscar si trovano a discutere di musi­cal e della bizzarra scelta di far cantare gli attori invece di farli dialogare come la miglior tradizione shake­speariana vuole, il tutto ovviamente cantato e ballato con continui riferimenti ai piu grandi musical di sem­pre.

A concorrere tanti titoli importanti, che durante la serata ci hanno regalato momenti delle loro scene più famose e toccanti. Tra i revival of a musical sono tornati titoli del calibro di “The King and I”, che si è aggiu­dicato ben 4 Tony come miglior revival, miglior attrice protagonista a Kelli O’Hara, non protagonista a Ru­thie Ann Miles e miglior costume diesign. Invece il classico “On The Town” e i suoi marinai in congedo per 24 ore a New York City nel 1944, hanno incantato il pubblico con le loro coreografie in pieno stile Borad­way.

Premio alla carriera consegnato a Tommy Tune, 10 volte vincitore di unTony il quale ha a sua volta conse­gnato il Tony alla miglior regia di un musical a Sam Gold per “Fun Home”, musical che ha letteralmente sbancato aggiudicandosi anche la miglior sceneggiatura, miglior partitura, miglior attore protagonista a Mi­chael Cerveris e il titolo per eccellenza di best musical 2015. “Fun Home” racconta del rapporto di Bechdel con il padre gay e suoi tentativi di spiegare i misteri che circondano la sua vita . E’ il primo musical di Broad­way con protagonista lesbica.

A intervallare le premiazioni straordinari pezzi musicali tratti dai musical nominati. Una meravigliosa e sola­re Vanessa Hudgens ha omaggiato con la sua “Gigì” la stagione 2015 di Broadway, che ha visto il debutto on stage del grande musical di Minnelli. E per non allontanarci troppo dai nostalgici film tutti colorati degli anni ’50, anche “An American in Paris” si è aggiudicato diverse statuette come miglior scenografia, luci, coreo­grafie e orchestrazione. La scena del passo a due tra i protagonisti e l’ensemble di I got rhythm ne hanno confermato l’altissimo livello.

Per quanto riguarda le opere teatrali ha vitno The Curious Incident of the Dog in the Night-Time, aggiudi­candosi inoltre la miglior regia, miglior attore protagonista a Alex Sharp, miglior regia a Marianne Elliot, mi­gliori luci e scenografia.

Oh what a night del musical Jersey Boys ha chiuso la serata: splendido omaggio alla grande macchina teatra­le di Broadway che ogni anno ci regala stagioni ricche di titoli di grande valore artistico e umano.

Di seguito tutti i vincitori:

Best Musical: “Fun Home”

Best Revival of a Musical: “The King and I”

Best Play: “The Curious Incident of the Dog in the Night-Time”

Best Revival of a Play: “Skylight”

Best Performance by an Actor in a Leading Role in a Musical: Michael Cerveris, “Fun Home”

Best Performance by an Actress in a Leading Role in a Musical: Kelli O’Hara, “The King and I”

Best Performance by an Actor in a Leading Role in a Play: Alex Sharp, “The Curious Incident of the Dog in the Night-Time”

Best Performance by an Actress in a Leading Role in a Play: Helen Mirren, “The Audience”

Best Performance by an Actor in a Featured Role in a Musical: Christian Borle, “Something Rotten!”

Best Performance by an Actress in a Featured Role in a Musical: Ruthie Ann Miles, “The King and I”

Best Performance by an Actor in a Featured Role in a Play: Richard McCabe, “The Audience”

Best Performance by an Actress in a Featured Role in a Play: Annaleigh Ashford, “You Can’t Take It With You”

Best Book of a Musical: “Fun Home,” Lisa Kron

Best Original Score (Music and/or Lyrics) Written for the Theater: “Fun Home,” Music: Jeanine Tesori, Lyrics: Lisa Kron

Best Direction of a Play: Marianne Elliott, “The Curious Incident of the Dog in the Night-Time”

Best Direction of a Musical: Sam Gold, “Fun Home”

Best Scenic Design of a Play: Bunny Christie and Finn Ross, “The Curious Incident of the Dog in the Night-Time”

Best Scenic Design of a Musical: Bob Crowley and 59 Productions, “An American in Paris”

Best Costume Design of a Play: Christopher Oram, “Wolf Hall Parts One & Two”

Best Costume Design of a Musical: Catherine Zuber, “The King and I”

Best Lighting Design of a Play: Paule Constable, “The Curious Incident of the Dog in the Night-Time”

Best Lighting Design of a Musical: Natasha Katz, “An American in Paris”

Best Choreography: Christopher Wheeldon, “An American in Paris”

Best Orchestrations: Christopher Austin, Don Sebesky, Bill Elliott, “An American in Paris”

Special Tony Award for Lifetime Achievement in the Theater: Tommy Tune

Special Tony Award: John Cameron Mitchell

Isabelle Stevenson Award: Stephen Schwartz

Regional Theatre Award: Cleveland Play House, Cleveland, Ohio

Oggi è il 28 Novembre 2020

Archivio